Ue: territori italiani primi per erosione suolo

In cima alla classifica le Marche con un tasso del 47,6%

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 SET - Tra i dieci territori dell'Ue con la quota maggiore di forte erosione del suolo a causa dell'acqua figurano otto Regioni italiane: Marche, Sicilia, Calabria, Campania, Molise, Valle d'Aosta, Basilicata e Umbria. Lo si legge nell'Eurostat Regional Yearbook 2020.
    Al primo posto troviamo le Marche, con una quota del 47,6 per cento. A seguire la Sicilia (43,9 per cento), la Calabria (40,2 per cento), le isole ionie in Grecia e la Campania (entrambe con un tasso del 37,4 per cento), il Molise (37,2 per cento), la Valle d'Aosta (33,9 per cento), la Basilicata (32,1 per cento) e l'Umbria (32 per cento), a fronte di una media europea del 5,3 per cento. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA