Greenpeace Italia, Ivan Novelli è il nuovo presidente

Giornalista, 64 anni, già radicale, nella ong dal 1990

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 15 GIU - Greenpeace Italia ha un nuovo presidente, Ivan Novelli, eletto dal consiglio direttivo.

Succede ad Andrea Purgatori, che ha concluso il suo secondo mandato. Novelli, giornalista, 64 anni, dopo aver militato nel Partito Radicale, è in Greenpeace dal 1990: è stato direttore delle campagne e della comunicazione nel 1995 e presidente dal 2009 al 2014. È stato presidente di RomaNatura, l'ente per la gestione dei parchi naturali di Roma, dal 1998 al 2004. Ha scritto "La guerra nonviolenta" (Gammalibri, 1983, con Paolo Pietrosanti) e ha curato "Clima. Il rapporto di Greenpeace sul riscaldamento globale" (Editori Del Grifo, 1992) e nel 2018 "Greenpeace. I Guerrieri dell'Arcobaleno in Italia" (Edizioni Minerva). Attualmente è responsabile dell'Archivio Gastone Novelli.

"Il momento storico che viviamo è quello della risposta globale alla crisi climatica. Il coronavirus ha messo in crisi in maniera eclatante il modello di sviluppo dell'intero pianeta.

È ora di passare dalle parole ai fatti - ha dichiarato Novelli -. Anche grazie alle ingenti somme che saranno a disposizione di governi e aziende nei prossimi mesi, Greenpeace si batterà affinché questo sia il secolo del sole, del vento, delle tecnologie pulite e di una nuova stagione di cooperazione internazionale e di pace. L'Italia può e deve essere in prima linea".

Greenpeace Italia conta oggi su quasi 90 mila sostenitori, circa 1.300 tra volontari e attivisti e oltre 870 mila cyberattivisti. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie