Arriva Restart, Festival antimafia

Dal 26 settembre a Roma promosso dall'associazione daSud

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Arriva "Muro Contro Muro", la quinta edizione di 'Restart': il festival delle creatività antimafia e dei diritti di Associazione daSud che si svolgerà il 26, 27 e 28 settembre a Roma, negli spazi di ÀP - Accademia Popolare dell'antimafia e dei diritti in via Contardo Ferrini, 83.
    La manifestazione quest'anno prende le mosse dal trentennale della caduta del Muro di Berlino per parlare di vecchi e nuovi "muri" (sociali, civili, politici, culturali).
    Si presterà particolare attenzione al tema della presenza e del radicamento delle mafie a Roma per riflettere sui nuovi equilibri criminali in città e per lanciare a istituzioni e non solo la sfida di un nuovo patto sociale per la Capitale. Di qui l'appello del presidente Danilo Chirico: subito gli Stati generali dell'antimafia e un piano straordinario di interventi e investimenti per favorire l'educazione e la promozione della cultura in periferia. L'auspicio dell'associazione è che Comune e Regione in primis raccolgano questa sfida.
    Tra gli ospiti: Luigi Ferrajoli, Marco Damilano, Giovanni Minoli, Enzo Ciconte, Pippo Civati, Matteo Orfini, Domenico Iannacone, Sandro Veronesi.
    Il festival si aprirà con la mostra 1989 che raccoglie le illustrazioni di Henning Wagenbreth e le storie brevi a firma di dieci noti scrittori europei, tra cui, unico italiano, Andrea Camilleri. E proseguirà con incontri, talk, dibattiti e sperimentazioni che vedranno protagonisti i più giovani e che trasformeranno i muri fisici del luogo che ospita il Festival in muri vivi, parlanti e interattivi attraverso l'uso di QR Code e di visori di Virtual Reality.
    Ogni giornata si chiuderà con un live: il reading-concerto "Sette Ragazze Imperdonabili" della cantautrice Maria Antonietta, la performance-talk del rapper filosofo Murubutu, l'unplugged del cantautore romano Emilio Stella.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA