Nissan Leaf compie 10 anni, segreti di una storia di successo

Dalla tecnologia al riutilizzo delle batteria, ecco cosa piace

Redazione ANSA ROMA

 Nissan celebra dieci anni di Leaf, il primo veicolo 100% elettrico per il mercato di massa, che ha contribuito allo sviluppo e alla crescita del mercato della mobilità a zero emissioni. Dopo oltre dieci anni di know-how e innovazione, la casa nipponica ripercorre il viaggio compiuto da Nissan Leaf con un decalogo di successi del modello che nel 2010 ha ridefinito i canoni della mobilità elettrica, una sorta di classifica delle motivazioni che, negli anni, ne hanno decretato il successo.

A partire dal fatto che si tratta di una berlina da primato: oltre a essere stato il primo veicolo elettrico destinato al mercato di massa, Leaf vanta nella sua storia molti traguardi senza precedenti. Nel 2011, è stato il primo veicolo elettrico al mondo ad aggiudicarsi il titolo di European Car of the Year (in 47 anni di storia del premio). Negli anni sono stati messi a segno passi da gigante per capacità della batteria, autonomia e potenza di Leaf. La capacità della batteria e l'autonomia di Leaf sono aumentate rispettivamente del 160% e del 120%, garantendo ai clienti un maggior senso di sicurezza e affidabilità. Leaf è un concentrato di nuove tecnologie
tra cui spicca il sistema e-Pedal, che consente di guidare con un solo pedale, la frenata rigenerativa e la modalità di guida ECO.

Con Nissan la rete di ricarica pubblica cresce rapidamente: il numero di punti di ricarica pubblici in Europa è considerevolmente aumentato dal lancio di Leaf, passando dai 2.379 del 2011 ai 213.367 di oggi. Leaf è anche un punto di riferimento in termini di soddisfazione del cliente: il 92% dei proprietari di Leaf in Europa consiglia l'acquisto di un veicolo elettrico ad amici e parenti. Grazie al supporto qualificato di Nissan e dei suoi concessionari, i clienti continuano a dichiararsi soddisfatti di aver scelto Leaf. Dopo aver provato Leaf, i clienti scelgono di rimanere in elettrico. Altro punto da prendere in considerazione riguarda la mobilità elettrica capace di creare nuovi servizi per i clienti. Leaf si è distinta, in tutti questi anni, anche per l'efficienza e per la capacità delle batterie, che si possono riciclare e riutilizzare.Nel 2018, 148 batterie di seconda vita sono state impiegate per creare, alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam, il più grande sistema di accumulo di energia al mondo. Le 180.000 batterie di Leaf vendute in Europa dal 2010 ad oggi si sono dimostrate estremamente durevoli senza alcuna anomalia critica riportata a Nissan. Le batterie di Leaf sono coperte da una garanzia leader nel settore di 8 anni / 160.000 km - con un numero molto limitato di sostituzioni in garanzia.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie