Porsche Italia, vittoriosa nella complessa sfida del 2020

Realizzati lanci e programmi guardando al futuro e al sociale

Redazione ANSA ROMA

 Per una azienda, come Porsche, che ha basato la sua storia sull'innovazione e sulle prestazioni, anche i momenti più difficili - quelli che ad esempio in una gara automobilistica corrispondono alla bagarre tra concorrenti, o le cattive condizioni meteo o, ancora, ai guasti o al calo di rendimento della meccanica - non rappresentano mai ostacoli insormontabili. Anzi, possono servire per migliorare i progetti, le soluzioni, i sistemi propulsivi, oltre che per temprare carattere e fisico degli uomini impegnati a tutti i livelli in queste sfide.


Ciò che è accaduto nel 2020, con il primo lockdown e la seconda 'crisi' arrivata quando ormai il traguardo della ritrovata normalità sembrava vicino, non ha dunque 'spaventato' Porsche e la sua filiale italiana. Due espressioni dello stesso spirito che da oltre 70 anni accende i motori, li spinge fino oltre le massime prestazioni e permette di tagliare tanti traguardi. Un modo di pensare e di lavorare che nel 2020 e con l'aiuto e la partecipazione di tutti i collaboratori ha permesso di completare i programmi di sviluppo e di lancio già deliberati per quest'anno. Una volontà di fare sempre meglio e di andare avanti che - nel caso di Porsche Italia - ha affiancato importanti eventi di comunicazione e di contatto con gli addetti ai lavori e con il pubblico. E' stato il caso della l'inaugurazione a Milano del concept store nella prestigiosa location di CityLife o la prosecuzione per la realizzazione in provincia di Brescia, all'Autodromo di Franciacorta, del più grande Porsche Experience Centre del mondo. Acquisito nel 2019, prevede un investimento di oltre 26 milioni di euro e l'obiettivo di essere operativo dall'inizio del 2021. Esteso su un'area di quasi 60 ettari, Il PEC Franciacorta ospiterà al suo interno il Customer Center più grande del mondo (5.600 mq) ed è sicuramente uno dei grandi avvenimenti di questa fase espansiva di Porsche in Italia. Nel mese di novembre, con grande impegno da parte di tutti i partecipanti e gli organizzatori, è potuta arrivare a conclusione anche l'edizione 2020 della Porsche Carrera Cup Italia, un appuntamento tradizionale per tutti i clienti sportivi e per gli appassionati delle competizioni. Sul fronte del prodotto, nonostante le tante difficoltà, è stato completato il rinnovo della gamma 911 con le versioni 992 Targa (inclusa la splendida Targa Heritage), 992 Turbo e 992 Turbo S.

Ed anche l'inedita 718 con motore sei cilindri 4.0, la Cayenne GTS e la Panamera con nuove motorizzazioni ibride che assicurano maggiore autonomia elettrica. In attesa di importanti novità, che allargheranno la gamma, l'offerta di Taycan - la prima Porsche 100% elettrica - si è arricchita nel corso dell'anno con la variante 4S protagonista fra settembre e ottobre di un tour itinerante lungo tutta la Penisola con le livree che hanno fatto la storia del Motorsport Porsche. Ma di quelli raggiunti nel 2020, uno dei traguardi più importanti è certamente quello che ha visto la conclusione della campagna Uniti per Ripartire che Porsche Italia - assieme alla sua rete di concessionari - con cui sono stati devoluti 1,3 milioni di euro a 26 Caritas diocesane, per fornire un aiuto concreto per oltre 30.000 famiglie e 5.000 ragazzi in età scolare.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie