Auto: largo ai giovani, il Rally Italia Talent corre a Imola

Oltre 500 iscritti da 7 a 9 luglio con Aci, Suzuki e Sara Ass.ni

Redazione ANSA ROMA

Il Grande Fratello dei motori torna a correre a Imola con tanti giovani in pista a sognare un futuro da pilota di Rally. La selezione delle Regioni Emilia-Romagna e Toscana della 9° edizione di ACI Rally Italia Talent, patrocinato da ACI e Sara Assicurazioni, che vede ancora Suzuki come auto ufficiale con a disposizione le Swift Sport Hybrid gommate Toyo, vedrà anche quest'anno come sede di svolgimento l'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, nelle giornate del 7, 8 e 9 luglio, con oltre 500 iscritti.
    Aci Rally Italia Talent è un Format sportivo, ideato nel 2014 da Renzo Magnani e organizzato in collaborazione con ACI Sport, aperto a tutti, con o senza esperienza di gare, dove conta solo ed esclusivamente l'attitudine alla guida sportiva, pensato per offrire a tutti, in particolare a chi non ha mai corso e aperto anche ai minorenni, l'opportunità di realizzare un sogno: partecipare gratuitamente almeno una volta da pilota o da navigatore ufficiale a un rally. L'obiettivo non è però solo quello di individuare nuovi talenti da introdurre nel mondo dell'automobilismo sportivo, ma anche quello di sensibilizzare i concorrenti sul tema della sicurezza stradale per la guida di tutti i giorni, per migliorare il controllo dell'auto in ogni situazione, attività di formazione che si rivolge soprattutto ai più giovani.
    Numerose le novità: in questa edizione Aci Rally Italia Talent integra il progetto ACI Talent +14, fortemente voluto da Aci E Suzuki, che consente per la prima volta a chiunque abbia compiuto 14 anni di mettersi al volante di una Swift Sport Hybrid dotata di doppi comandi e di provare l'ebbrezza della guida affiancato dagli istruttori di Aci Rally Italia Talent, tutti grandi campioni di rally. Questa iniziativa vuole, da una parte, stimolare la passione per i motori nei giovani e, dall'altra, formare gli automobilisti di domani, permettendo loro di muovere i primi passi in un contesto sicuro e accanto a campioni di caratura internazionale.
    Altra novità, Rally Talent Ability: per la prima volta, grazie all'iniziativa Rally Talent Ability, affiliata all'ACI e riconosciuta dal Coni, le persone con disabilità potranno partecipare, gratuitamente, a tutte le fasi di ACI Rally Italia Talent sfidando gli altri concorrenti ad armi pari grazie a una Swift speciale messa a loro disposizione da Suzuki Italia, dotata di un allestimento particolare studiato con la collaborazione dell'azienda Handytech di Moncalvo d'Asti.
    Questa Selezione di Aci Rally Italia Talent farà anche da cornice al grande evento organizzato da Suzuki, il Suzuki Bike Day, evento ciclistico non competitivo, aperto a tutti, con il cuore pulsante in Autodromo, evento che unisce il mondo dei motori a quello del pedale sempre nell'ottica di Suzuki per una mobilità rispettosa per l'ambiente, infatti le vetture utilizzate per la Selezione saranno naturalmente tutte Hybrid.
    "Un sogno che si realizza - ha detto Renzo Magnani, organizzatore di Aci Rally Italia Talent - per tutti gli iscritti disputare una Selezione regionale in uno degli Autodromi più famosi del mondo, che ospita anche la Formula 1.
    Mi corre l'obbligo di ringraziare il Presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani, il Direttore dello Sport motoristico di Aci, Marco Ferrari, il Direttore Generale di Aci Sport Marco Rogano ed in particolare il Presidente dell'Autodromo di Imola Gian Carlo Minardi. Senza il loro determinante supporto non sarebbe stato possibile realizzarlo. Dire che sono felice è certamente molto riduttivo".
    "Dopo il grande successo di partecipazione dello scorso anno, anche per questa secondo appuntamento a Imola i numeri sono davvero importanti con oltre 500 iscritti, a testimonianza del successo dell'evento - sono le parole di Gian Carlo Minardi, Presidente di Formula Imola - Renzo Magnani sta facendo un ottimo lavoro e l'ACI Rally Italia Talent si sta confermando la palestra ideale per avvicinare il giovani al mondo dei rally, una disciplina che meriterebbe maggiore diffusione mediatica per le emozioni e la spettacolarità che offre. E dare la possibilità ai ragazzi di provarla sicuramente è la maniera migliore per favorirla. Da quando ricopro la carica di Presidente di Formula Imola, uno dei miei principali obiettivi è stato quello di aprire le porte dell'Autodromo all'attività motoristica rivolta ai giovani, e l'ACI Rally Italia Talent va sicuramente in questa direzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie