Yamaha, da Hyper Naked a scooter al touring: novità ad EICMA

Brand ha svelato tutto durante evento virtuale #Yamahabackstage

Redazione ANSA ROMA

Con l'evento virtuale #YamahaBackstage, Yamaha ha svelato l'intera gamma 2020 che sarà esposta alla 77/a Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo (EICMA) a Milano, da giovedì 7 a domenica 10 novembre.

Si parte dal nuovo TMAX 560: per il 2020, infatti, Yamaha presenta la versione più sportiva e potente in 20 anni di storia del segmento Scooter Sport. Con un motore di cilindrata superiore e un design della carena più dinamico e aggressivo, il nuovo TMAX alza l'asticella delle prestazioni.

Nel segmento dello sport touring i riflettori sono puntati invece su un range di modelli unici da 1300 cc a 700 cc comeFJR, NIKEN e Tracer. Nuovo anche il Tricity 300 che sviluppa una idea più innovativa di Urban Mobility, un modello a 3 ruote intelligente e moderno, progettato per clienti che sono alla ricerca di un urban commuter premium con uno stile distintivo. Applicando la conoscenza del Leaning Multi Wheel (LMW) acquisita dallo sviluppo e dalla produzione di Tricity 125 e Niken, i progettisti Yamaha hanno creato uno scooter a 3 ruote dinamico, pronto a sorprendere nel 2020 con le qualità senza paragoni, il prezzo competitivo e le specifiche al vertice della categoria.

Inoltre per il prossimo anno è previsto un aggiornamento della gamma colori per l'XSR: sarà disponibile nella nuova colorazione 80 Black con l'evocativa grafica in nero, rosso e oro sul copri serbatoio e anche sugli esclusivi fianchetti in tinta. Questo design senza tempo è ispirato al look caratteristico di Yamaha negli anni '80 e rende omaggio all'iconica Special Edition Yamaha RZ250, la prima generazione dei leggendari modelli a 2 tempi raffreddati ad aria che dominavano la strada. Per XSR700 e XSR900 saranno disponibili la nuova livrea Racing Red con il copri serbatoio rosso, bianco e nero, il parafango anteriore in rosso pieno e i cerchi color oro.

Novità nel segmento delle Hyper Naked (con l'iconica MT-09 che nel 2014 ha fatto da apripista al settore) dove il claim distintivo di Yamaha continua ad essere la filosofia 'Dark Side of Japan', ormai universalmente riconosciuta da una comunità di piloti in crescita. Una filosofia che simboleggia il forte legame con le origini giapponesi di Yamaha, rappresenta i valori innati del brand, come la passione e l'emozione provocate da prestazioni eccezionali, oltre a celebrare l'atteggiamento anticonformista dei piloti MT, veri e propri 'Master of Torque'. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie