Honda svela all'EICMA di Milano l'originale CB4 X Concept

Tra le novità CBR1000RR-R Fireblade, SH150 e CB1000R 2020

Redazione ANSA MILANO

Fuochi d'artificio allo stand Honda all'EICMA di Milano. La Casa nipponica ha svelato in anteprima mondiale il Concept CB4 X, le nuove CB1000R 2020 e CBR1000RR-R Fireblade e l'ultima generazione dello scooter a ruote alte SH150.

Nato in Italia, a Roma, all'Honda R&D Europe, disegnato da Valerio Aiello insieme a un team di giovani designers, lo studio di moto sportiva del futuro CB4 X esplora le possibilità e unisce due categorie motociclistiche dai contorni sempre meno definiti, quelle delle Sport/Touring e delle Crossover di media cilindrata. Le sue forme estremamente dinamiche e compatte sono pensate per esaltare le diverse personalità di una moto che nasce per l'utilizzo di tutti i giorni sui percorsi urbani ma con cui ci si può divertire nei weekend tra i tornanti di montagna o nei lunghi viaggi. Tra i suoi high-lights da segnalare il display aggiunto, le linee del serbatoio proteso in avanti, il parabrezza regolabile su diverse posizioni e integrato alle linee della carena, il gruppo ottico anteriore incastonato nella parte bassa del cupolino. Il suo telaietto in alluminio si insinua nel codino corto e affilato. La ruota anteriore è da 17 pollici per una maggiore precisione di guida mentre il motore è il collaudatissimo 4 cilindri in linea, marchio di fabbrica della casa dell'ala dorata.

Le nuove CBR1000RR-R Fireblade e Fireblade SP sono i modelli di punta della gamma 2020 presentata ad EICMA. Grazie ai nuovi telaio e motore offrono un livello di prestazioni in pista senza precedenti. Fortemente ispirata alla RC213V MotoGP e alla sua versione stradale RC213V-S, la Fireblade 2020 si guadagna una ulteriore "R" e diventa CBR1000RR-R, spinta dal più potente motore a 4 cilindri in linea che Honda abbia mai prodotto in serie. Condividendo con la RC213V le stesse misure di alesaggio e corsa, la CBR1000RR-R Fireblade 2020 sviluppa una potenza massima di 217,5 Cv a 14.500 giri/min e un picco di coppia di 113 Nm a 12.500 giri/min, fermando l'ago della bilancia a soli 201 kg con il pieno di benzina. In Italia sarà disponibile anche in versione SP, con sospensioni Öhlins elettroniche (al posto delle Showa pluriregolabili), e impianto frenante anteriore Brembo Stylema (al posto di Nissin). Entrambe le versioni vantano la stessa pinza freno posteriore Brembo già adottata per la RC213V-S.

Il nuovo SH125/150i è spinto dal performante ed efficiente motore eSP+ con testata a 4 valvole, più potente rispetto al precedente 2 valvole, accoppiato ad un telaio completamente riprogettato che ha permesso di realizzare un accattivante design ed ottenere uno spazio sottosella ancora più grande (28 litri) ed è dotato di presa Usb. Tra gli hi-lights del modello il controllo di trazione HSTC, che si aggiunge all'efficientissimo Start&Stop e alla Smart-Key. Sul mercato italiano sarà disponibili come sempre con parabrezza, paramani e ora il nuovo Smart-Top Box di serie.

Sullo stand milanese spazio anche alla rinnovata custom 'bobber' CMX500 Rebel, che riceve luci Full LED, frizione anti saltellamento, nuova strumentazione con indicatore della marcia inserita e sarà disponibile anche in versione "Plus" con un equipaggiamento di serie più ricco. Nuove le colorazioni disponibili per la performante maxi naked ad alte prestazioni CB1000R, modello di punta della gamma Neo Sports Café: per il 2020 al posto dei numerosi dettagli color argento, sfoggia un avantreno con piastre e risers neri, contorno del faro nero e flange dei dischi grigie. La molla dell'ammortizzatore è nera così come il monobraccio. Infine, sul serbatoio, una striscia silver longitudinale dona un nuovo tocco sportivo.

Infine, da segnalare prima in pubblico in un salone internazionale per le nuove CRF1100L Africa Twin e CRF1100L Africa Twin Adventure Sports, presentate a fine settembre e già nei concessionari da fine ottobre. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie