Aprilia Tuono 660, naked 'corsaiola' e figlia di V4

Divertimento e versatilità ora anche per media cilindrata

Redazione ANSA MILANO

Una naked dallo spirito corsaiolo, è firmata Aprilia è il suo nome è Tuono 660. L'attesa novità della casa di Noale è arrivata ed discendente diretta di quella Tuono V4 da cui ha ereditato molte qualità, ora disponibili anche nella media cilindrata. Tuono 660 rappresenta il concetto di versatilità sportiva secondo Aprilia, con una sola moto per un divertimento in strada così come in pista, ideale anche nella guida quotidiana, grazie alla posizione di guida rialzata sull'ampio manubrio che garantisce maggiore agilità e comfort nella guida. Sotto la sella, un bicilindrico di media cilindrata e da 95 CV, dagli elevati contenuti tecnologici e un peso di soli 183 kg in ordine di marcia. Tuono 660 è costruita nello stabilimento Aprilia di Scorzè, vicino a Noale ed è dedicata ai nuovi motociclisti, essendo disponibile anche in versione 35 kW, ma anche ai motociclisti in crescita da cilindrate inferiori, alla ricerca di una moto sportiva di alto livello. Il design di Tuono 660 parla il linguaggio tipico di tutte le Aprilia sportive, contraddistinto da piani dalle dimensioni ridotte.

Come da tradizione, anche Tuono 660 conferma il cupolino fissato al telaio, indispensabile per avere un avantreno libero da pesi, preciso e reattivo, oltre a garantire un buon livello di protezione dall'aria, sconosciuto alle classiche naked. Seppur con superfici meno estese, Tuono 660 eredita da RS 660 il concetto della doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica, a vantaggio delle performance e della comodità.

L'ispirazione deriva chiaramente dal mondo delle competizioni.

Il cupolino accoglie il triplo gruppo ottico anteriore a LED dotato di luci diurne DRL perimetrali, posizionate sul contorno dei due proiettori principali, la firma luminosa che rende riconoscibile Tuono 660 in ogni condizione di luce. La ciclistica di Tuono 660 è stata sviluppata con l'obiettivo di ottenere gli stessi livelli di divertimento e di efficacia nella guida sportiva che hanno reso celebre Tuono V4, con una connotazione più stradale e quotidiana per rendere Tuono 660 accessibile e fruibile da un pubblico più ampio. Rispetto a RS 660, dalla quale deriva, la ciclistica di Tuono 660 vanta quote che premiamo al massimo l'agilità, grazie ad un interasse di 1370 mm e all'inclinazione del cannotto di sterzo di 24,1°, ulteriormente enfatizzata montando piastre di sterzo dal differente offset. Aprilia Tuono 660 dispone di un motore di nuova progettazione, già installato su RS 660 e che andrà a equipaggiare una gamma completa di nuove moto. Si tratta di un bicilindrico parallelo frontemarcia di 660 cc, un'unità di ultima generazione, molto compatta che ricalca concetti e misure della bancata anteriore del V4 Aprilia di 1100 cc. Aprilia Tuono 660 è disponibile anche depotenziata a 35 kW, ideale per i neopatentati e dalle medesime caratteristiche tecniche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie