Renault Italia, 10,4% quota nel 2019: la più alta di sempre

Exploit Dacia: Duster la straniera più venduta. Bene anche Clio

Redazione ANSA ROMA

Un 2019 da incorniciare per Renault in Italia. Il gruppo francese - che racchiude i marchi Renault, Dacia ed Alpine - ha archiviato l'anno che si è appena concluso con una crescita del 5,6% in termini di volumi ed una quota del 10,4%, la più alta di sempre. La spinta maggiore è arrivata dal brand Dacia che ha scalato le classifica raggiungendo la nona posizione tra i brand all'interno del mercato, confermandosi leader nel mercato del Gpl e assestandosi al quarto posto nel canale dei privati, con Duster che risulta l'auto straniera più venduta nel nostro Paese e la Sandero che si posiziona, invece, al secondo posto tra le straniere per il canale dei privati. Nel dettaglio, il marchio Renault ha registrato, nel corso del 2019, un rallentamento con un calo del 7,4% dei volumi e di 0,5% punti in termini di quota. Un riflesso, con molta probabilità, del 'run out' di Clio e Captur che sono state presentate nel corso del 2019 nelle loro nuove versioni. La casa è riuscita comunque a conquistare il quarto posto tra i brand nel mercato Italia ed il secondo in quello delle vetture elettriche. Per quanto riguarda la gamma, la piccola Twingo - con 9mila immatricolazioni - si posiziona al nono posto del suo segmento mentre la Clio, premiata da Uiga come 'Auto dell'anno' e che di recente ha ottenuto il premio da Euro NCAP come city car più sicura del mercato, continua ad essere l'auto straniera di segmento B più venduta in Italia (sono circa 42mila le immatricolazioni). Bene anche Captur che conquista 32mila clienti confermandosi il crossover di segmento B più venduto nel nostro Paese; in crescita Kadjar che rientra nella top ten in termini di crescita percentuale all'interno del segmento di appartenenza mettendo a segno un +32%. Nel panorama elettrico un ruolo di rilievo lo ha giocato, nel corso del 2019, la piccola Zoe che con 2.200 immatricolazioni è la vettura elettrica di segmento B più venduta in Italia. Infine, guardando ai veicoli commerciali la crescita registrata è stata del 4,4% a quota 16.800: un risultato che ha consentito alla casa della Losanga di salire sul podio del mercato per il sesto anno consecutivo. Dall'altra parte, il brand Dacia si conferma il marchio con il miglior rapporto qualità/prezzo chiudendo l'anno con un rialzo del 33,4% (88.514 le unità vendute) e una quota al 4,2%. Tutto grazie al successo di Duster, l'auto straniera più venduta con 43.700 immatricolazioni e prima nel mercato Gpl. Bene anche Sandero che registra un +20% nelle immatricolazioni (seconda auto più venduta ai privati). Un mercato di nicchia quello, invece, che riguarda Alpine: complessivamente sono state consegnate 188 unità, un numero che potrebbe crescere nel corso del 2020 grazie al recente lancio della versione più potente A110S.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie