Gruppo Volkswagen, da 'squeeze out' ottiene 100% di Audi AG

Acquistate tutte le azioni. Rinnovo management quasi completato

Redazione ANSA ROMA

Grandi manovre e grandi cambiamenti in seno al Gruppo Volkswagen, che sta completando quello che lo stesso Ceo Herbert Diess ha definito 'rimpasto di gestione' e che secondo quando viene riportato dal quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ) ha riguardato per il momento ''l'80% del management complessivo''. Numerose posizioni sono state comunicate in questi giorni, ultima delle quali quella di Thomas Schaefer che dovrà occuparsi di Skoda ''pensando alle rivali sudcoreane e francesi'' piuttosto che a fare concorrenza interna al brand Volkswagen, una colpa attribuita al predecessore Bernd Osterloh. Ma non è tutto: una importante novità arriva anche da Ingolstadt, città sede di Audi: all'assemblea generale è stata votata l'uscita di Audi dai listini di borsa. Ciò comporterà il trasferimento di tutte le azioni della Casa dei Quattro Anelli nelle mani di piccoli azionisti a Volkswagen AG, che detiene già il 99,64% di Audi AG. Volkswagen aveva formalizzato la richiesta di acquisto delle azioni ancora non in suo possesso lo scorso 28 febbraio, e - fuori dal lockdown - aveva fornito altri dettagli il 16 giugno. Agli azionisti è stato proposto un prezzo di 1.551,53 euro per ogni azione Audi con un premio del 90% rispetto alla media dei 3 mesi precedenti.

''Il Gruppo Volkswagen si sta ora consolidando tutta la sua forza - ha detto Markus Duesmann, presidente del consiglio di amministrazione di Audi AG durante l'Audi General General Meeting - e noi ci stiamo posizionando in modo competitivo all'interno di tutto il Gruppo e portando le sinergie e le economie di scala a un nuovo livello''. Questa operazione - del tipo che viene definito 'squeeze out' - rafforza anche il ruolo di Audi all'interno del Gruppo Volkswagen e punta a sostenere con efficacia ancora maggiore la missione 'Technik Vorsprung Durch' di Audi (lo slogan significa 'all'avanguardia della tecnica'). Lo conferma il fatto che Markus Duesmann, Ceo di Audi, ha assunto la responsabilità della ricerca e dello sviluppo di tutto il Gruppo Volkswagen e, in questa posizione, è ora anche responsabile dello sviluppo del software di tutti i brand. Sotto la sua guida, la nuova organizzazione Car.Software - cheta sede presso il Campus IN di Ingolstadt - punta a passare dall'attuale 10% di software proprietario al 60% entro il 2025.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie