Auto autonome, Onu fissa standard su mantenimento corsia

Regolamento ALKS adottato da Paesi Ue, Giappone e Corea del Sud

Redazione ANSA ROMA

Una sessantina di Paesi, tra cui Giappone, Corea del Sud e gli Stati membri dell'Unione Europea, questa settimana hanno adottato un regolamento vincolante sulle auto a guida autonoma che è stato emesso dal Forum mondiale per l'armonizzazione delle normative sui veicoli dalla Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UNECE). Questo regolamento sui 'sistemi automatici di mantenimento della corsia' (ALKS) entrerà in vigore nel 2021 e segna un passo importante - si legge nella nota dell'UNECE - verso una più ampia diffusione di veicoli autonomi. Il Giappone, che ha co-guidato la stesura del regolamento con la Germania, applicherà il regolamento non appena entrerà in vigore, mentre la Commissione europea - che ha anche contribuito al suo sviluppo insieme a Francia, Paesi Bassi e Canada - ha annunciato che il regolamento si applicherà nella Ue in un secondo momento, ma senza specificarlo. Da notare che gli Stati Uniti, con i suoi costruttori, non fanno parte del Forum mondiale, ma le Case automobilistiche dovranno seguire le nuove normative per vendere i loro veicoli all'estero, ad esempio nella Ue o in Giappone.Il nuovo regolamento stabilisce requisiti rigorosi per i sistemi ALKS, che devono prevedere il controllo del veicolo solo quando il guidatore è al volante e ha la cintura allacciata. Inoltre devono poter essere attivati solo su strade in cui è vietato l'accesso ai pedoni e ai ciclisti e in cui sono previste separazioni fisiche tra le due direzioni del traffico. Altra importante novità per questi dispositivi è che potranno funzionare entro un limite massimo di 60 km/h. E' stato anche deciso che non appena il conducente dovrà riprendere il controllo dell'auto che sta proseguendo 'autonomamente' vengano automaticamente disconnessi tutti gli schermi utilizzati per attività diverse dalla guida come internet, video, intrattenimento, ecc.Il Forum mondiale per l'armonizzazione delle normative sui veicoli ha inoltre fissato l'obbligo di introdurre sistemi per riconoscere se i conducenti sono pronti a riprendere il controllo del veicolo: oltre a controllare la presenza al posto di guida con cintura di sicurezza allacciata, verranno utilizzati diversi elementi come il battito di ciglia o la chiusura degli occhi o, ancora, il movimento consapevole della testa o del corpo.Il regolamento introduce inoltre l'obbligo di dotare il veicolo di una scatola nera, denominata 'sistema di memorizzazione dei dati per la guida automatizzata'.

Gli ALKS dovranno inoltre rispettare i requisiti di sicurezza informatica e di aggiornamento del software stabiliti in altre due nuove normative ONU adottate in questi giorni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie