Suv elettrico Ford Mach E con tanti riferimenti alla Mustang

Verrà presentato il 17 novembre e promette un'autonomia record

Redazione ANSA ROM

Il debutto della Mustang aveva rivoluzionato l'offerta di Ford nell'ormai lontano 1964, e la denominazione Mach One era poi servita (nel 1968) a contraddistinguere una importante evoluzione in chiave sportiva.

Oggi molti stilemi di quell'auto iconica - come il disegno stilizzato del cavallo razza Mustang in corsa - e il nome Mach si ritrovano nel modello inedito che l'Ovale Blu presenterà in anteprima il prossimo 17 novembre, tre giorni prima dell'apertura del Los Angeles Auto Show. Si tratta di Mach E (sigla di progetto CX430)cioè del nuovo suv completamente elettrico che entrerà dal 2020 nella gamma Ford, Italia compresa, per competere in un segmento che 'strizza l'occhio' al mondo premium. Mach E verrà costruito internamente in Ford sulla nuova piattaforma elettrica Usa e offrirà, secondo anticipazioni della stampa specializzata - la trazione sulle quattro ruote e un'autonomia record di poco inferiore a 600 chilometri. Il numero uno dell'Ovale Blu Jim Farley lo aveva annunciato di recente dicendo che questo nuovo modello avrà ''una silhouette elegante, zero emissioni, quattro porte e l'anima ribelle di una Mustang''. Ford per il momento ha diffuso ufficialmente solo due disegni che lasciano intravvedere le forme di Mach E, ma da ricostruzioni fatte da magazine del settore - come Carscoops - il nuovo modello sembra nascere dall'applicazione di un corpo vettura della ultima generazione, con molte contaminazioni Mustang, sulla nuova piattaforma elettrica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie