Suzuki Vitara e S-Cross Hybrid, 48 Volt tagliano 20% consumi

Nuovo sistema ibrido leggero aumenta coppia e protegge ambiente

Redazione ANSA BUDAPEST

Suzuki compie un deciso passo in avanti verso il traguardo del taglio delle emissioni di CO2 e del raggiungimento degli stringenti obiettivi fissati dalla Ue su questo tema. E lo fa presentando in prima mondiale la nuova motorizzazione Boosterjet 1.4 da 129 Cv ad alta efficienza accoppiata ad un sistema ibrido a 48 Volt che garantisce, sulla base dei test di omologazione, una riduzione dei consumi fino al 25% sul ciclo urbano e fino al 20% sul ciclo combinato. Per le due auto che portano sul mercato questa innovazione - Vitara e S-Cross - il debutto è previsto con due porte aperte l'8-9 e il 22-23 febbraio, il primo contestualmente al Festival di Sanremo, di cui Suzuki è auto ufficiale. Il riflettori si accenderanno non solo sui risultati che questa tecnologia offre in termini di miglioramento dell'efficienza - e quindi sul contributo alla conservazione dell'ambiente - ma anche sull'accessibilità, visto che i prezzi in fase di lancio partono da 20.950 euro (23.150 con le 4 ruote motrici) per il suv Vitara e di 20.990 euro (23.190 euro per la variante 4WD) per il crossover S-Cross. Gli aumenti sono contenuti (rispettivamente, per allestimenti confrontabili, di 1.400 e 1.700 euro) e ampiamente compensati non solo dalla nuova tecnologia ibrida ma dai contenuti aggiuntivi. Forti di una connotazione stilistica personale, che è all'origine del successo di questi modelli presso fasce di pubblico molto diverse tra loro, Suzuki Vitara e S-Cross nelle nuove varianti ibride si riconoscono per la nuova targhetta cromo-azzurra in coda che enfatizza la presenza del sistema misto benzina-elettrico e che aiuta, evidentemente, a farsi riconoscere dagli altri utenti e dalle Forze dell'Ordine nel caso di blocchi alla circolazione o di aree vietate ai mezzi non 'eco'. A sottolineare esternamente le innovazioni dal punto di vista tecnolgico, Vitara Hybrid è equipaggiata ora con proiettori full Led dal disegno inedito, che aggiungono un tocco grintoso grazie anche a un profilo azzurro all'interno del gruppo ottico. Cuore di questi due nuovi modelli è il motore 1.4 Boosterjet sovralimentato con un turbo ottimizzato che garantisce un elevato valore di coppia già a bassi regimi a cui si aggiunge ora l'unità elettrica che - com'è noto - fornisce una coppia supplementare ogni volta che rileva la richiesta di uno spunto 'energico' da parte del guidatore. Il totale disponibile già a 2.000 giri è di 235 Nm. Il sistema è costituito da un Integrated Starter Generator (ISG) da 48 Volt che svolge la funzione di motore, di alternatore e di motorino di avviamento. L'energia è fornita da una batteria agli ioni di litio completata da un convertitore 48-12 Volt che alimenta i servizi con tensione 'tradizionale'. L'intero sistema è caratterizzato da un peso di soli 45 kg ed è particolarmente compatto, con tutti gli elementi integrati direttamente nel blocco motore termico o posizionati sotto ai sedili anteriori, senza rubare spazio e passeggeri e bagagli. Come è stato possibile apprezzare in un breve test su circuito chiuso, il sistema Suzuki Hybrid garantisce un discreto aumento di coppia e soprattutto un'ottimizzazione nell'erogazione della stessa nelle cosiddette 'fasi transitorie'. Sia Vitara che S-Cross in partenza e in accelerazione 'spingono' con maggiore enfasi grazie al contributo della sezione elettrica supportando la turbina finché questa non ha raggiunto la sua efficienza. Il motore elettrico, se si adotta una guida 'normale', consente di minimizzare il carico sul propulsore termico, riducendo consumi ed emissioni anche grazie ad una nuova funzione. In decelerazione l'unità elettrica gestisce in autonomia la rotazione al minimo del Boosterjet senza che venga immessa benzina azzerando i consumi nel rallentamento. Nella versione 2 ruote motrici, Vitara Hybrid emette ora 104 g/km di CO2, il 21% in meno, così come è sensibile il miglioramento del consumo nel ciclo urbano (5,2 l/100 km contro 6,9, cioè il 25% di risparmio) e nel ciclo combinato (4,6 contro 5,7 pari al -19%). Identico il taglio delle emissioni di CO2 (-21%) e dei consumi nel ciclo urbano (-25%) per la S-Cross Hybrid 2WD, mentre il risparmio di benzina è ancora più sensibile nel combinato, che scende da 5,8 a 4,6 l/100 km cioè -21%.

Di grande aiuto, il pacchetto Adas che riduce lo stress e i rischi: nella Vitara, oltre al Cruise Control Adattativo, spiccano i dispositivi 'Guardaspalle', per il monitoraggio degli angoli ciechi, 'Vaipure' che avvisa della presenza di altri mezzi nelle retromarce, 'Occhioallimite', che riconosce i cartelli stradali e l'evoluto 'Attentofrena' che prevede collisioni e investimenti con videocamera, laser e radar.

Vitara Hybrid ha anche 'Guidadritto' per mantenere la corsia e 'Restasveglio' per evitare i colpi di sonno. S-Cross, dal suo conto, propone 'Attentofrena' e il Cruise Control Adattativo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie