Tesla Model Y, polemiche in Usa per danni da tamponamento

Piegato anche sedile, questo fa finire sotto accusa ente NHTSA

Redazione ANSA ROMA

Tesla, e in particolare la sicurezza del crossover Model Y, sotto accusa negli Stati Uniti dopo che un incidente avvenuto in Arizona a metà luglio - e poi diventato virale partendo dal gruppo di Facebook dedicato a questo modello - ha evidenziato una notevole debolezza strutturale nella zona della coda e soprattutto una scarsa resistenza del sedile del passeggero. Come riporta il sito specializzato InsideEV, il proprietario della Model Y ha spiegato di essere stato tamponato da un truck che trainava un rimorchio (quindi un massa complessiva piuttosto elevata) e che al momento dell'urto il sedile era ''leggermente abbassato'', cosa che potrebbe aver determinato un comportamento anomalo rispetto alla trazione della cintura.Al riguardo Jason Levine, capo del Center for Auto Safety, ha dichiarato a InsideEVs che ''Tesla, un produttore all'avanguardia nella tecnologia di propulsione, utilizza schienali che sono sicuri come quelli delle sedie da giardino'' e che ciò che è accaduto è ''la migliore occasione di cui avevamo bisogno per rivedere gli standard di sicurezza''. Le polemiche si spostano dunque da Tesla alla autorità federale NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration) ed è George Hetzer - un ingegnere esperto di sedili per auto - che accusa attraverso il sito EFahrer.com afferma che il crash test FMVSS 207, con cui vengono controllati questa importanti componenti delle auto è ''obsoleto''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie