Coronavirus: export farmaco russo in Sudafrica e Sudamerica

Avifavir approvato lo scorso maggio con procedura accelerata

Redazione ANSA MOSCA

La Russia ha firmato accordi per fornire al Sudafrica e a sette paesi dell'America Latina un farmaco antivirale che le autorità russe hanno approvato per il trattamento del COVID-19. Il Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF) ha detto che almeno 150.000 confezioni del farmaco, noto come Avifavir, verranno inviate in Argentina, Bolivia, Ecuador, El Salvador, Honduras, Paraguay e Uruguay. Il farmaco sarà fornito anche al Sudafrica, ha detto la RDIF in una dichiarazione. La tecnologia per produrre il farmaco sarà trasferita alla Sigma Corp della Bolivia per essere prodotta localmente. Il ministero della sanità russo ha dato la sua approvazione per l'uso del farmaco sotto uno speciale processo accelerato a maggio. Lo riporta la Tass.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA