Non solo il manzo alla Stroganov, cucina russa è da scoprire

In libro di Giulia Nekorkina Dalla Russia con sapore 128 ricette

Redazione ANSA ROMA

- Far conoscere la cucina russa al pubblico italiano, un po' diffidente, un po' indifferente, attraverso una raccolta di 128 ricette che spaziano dai piatti contadini alla cucina casalinga a Mosca fino alle tavole degli zar. E' l'obiettivo dichiarato da Giulia Nekorkina - moscovita di nascita, romana di adozione - che in questi giorni ha presentato il suo nuovo libro "Dalla Russia con …sapore" in un appuntamento organizzato a Roma dall'Associazione culturale "Russky Klub" e la sua fondatrice Irina Raskina.

Il volume, che fa seguito al libro della stessa autrice "Fourchette à la Russe", è pieno di fatti storici e aneddoti, brevi racconti e curiosità, ricco di ricette della tradizione a testimoniare la ricchezza e la complessità della vera cucina russa. In particolare Nekorkina parla della storia gastronomica della Russia, passando per i prodotti tradizionali e le scoperte casuali, i modesti pasti dei contadini e le lussuose tavolate degli zar, i piatti casalinghi della cucina sovietica e l'esuberante arte gastronomica contemporanea. Dopo tanti anni di docenza a Mosca sulla cucina italiana il libro sulla cucina russa in lingua italiana, racconta l'autrice, "era solo questione di tempo. Ho studiato tanto, facendo ricerche, sfogliando tanti libri, cercando dettagli che nessuno sapeva. Ho scoperto tante cose che nemmeno immaginavo, ed ero impaziente di farle conoscere ai miei amici italiani. Ma non volevo una raccolta di dati storici, e nemmeno un ricettario. Ho cercato di mettere insieme tutti gli elementi della cultura gastronomica russa, a partire dalla nascita del paese fino ai giorni nostri.

È stato emozionante, rivivere la storia del mio paese da un punto di vista diverso".Il libro, sottolinea la curatrice, porterà il lettore a spasso per i mercati e i negozi gastronomici, gli farà conoscere le fiabe e le leggende, gli permetterà di sbirciare nelle cucine delle case e carpire i segreti delle nonne, ma soprattutto di mettersi ai fornelli e preparare un vero pranzo tradizionale russo.

Tutti conoscono l'insalata russa, la borsch, i bliny e il manzo alla Stroganov, ma pochi sanno che la cucina russa va ben oltre questi "evergreen". Aringa in pelliccia, cotoletta di pollo alla Kiev, rasstegaj, cetrioli in salamoia, pelmeni e piroghi, sono da degustare e da preparare in casa seguendo le ricette di Giulia Nekorkina.

Il libro è disponibile su Amazon, sia in versione eBook sia in versione cartacea.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie