In Irlanda per la giornata mondiale del whisky

Il 21 maggio sull'isola verde tra distillerie e degustazioni

di Ida Bini DUBLINO

DUBLINO - Dal 2011 il terzo sabato del mese di maggio, quest'anno il 21, si celebra la Giornata mondiale del Whisky, un'occasione speciale celebrata dagli amanti del famoso superalcolico con degustazioni, eventi e incontri. E magari con un viaggio in Irlanda dove si concentrano numerose distillerie eccellenti, tra brand famosi e piccole realtà artigianali. Sono tutti prodotti di qualità e con affascinanti storie sulle origini del distillato, che rendono l'isola il luogo perfetto per un pellegrinaggio alla scoperta delle migliori bottiglie di whisky. Uisce beatha (acqua di vita) è il termine gaelico da cui deriva la parola di questo nobile liquore, associato alla vita per la sua forza e il legame con la terra.
    Chi lo ama o lo vuole scoprire, può scegliere tra 26 distillerie aperte al pubblico in occasione della giornata mondiale dedicata al whisky, che in Irlanda, per differenziarsi dal distillato scozzese, si scrive "whiskey".
    Fu proprio la distilleria "Old Bushmills", nella contea di Antrim, a chiamare il suo spirito whiskey, aggiungendo la "e" alla parola oltre 400 anni fa: è infatti l'azienda con licenza più antica del mondo. Tra le ultime nate, invece, si distinguono le distillerie "Crolly" nel Donegal e "Roe & Co" a Dublino.
    Il portale "IrishWhiskey360°" fornisce una mappa e utili informazioni turistiche sulle distillerie che offrono tour, degustazioni, visite e la possibilità di carpire i segreti da dietro le quinte dei loro dorati elisir. IrishWhiskey360° ha lanciato anche una divertente iniziativa durante il viaggio dedicato whiskey: un passaporto che può essere timbrato in ogni distilleria; possono essere ritirati presso le aziende partecipanti e il viaggio è differenziato per aree geografiche: Dublino, la Wild Atlantic Way, le Hidden Heartlands, l'Ireland's Ancient East e l'Irlanda del Nord. Alla fine, con un timbro per ogni area, si ha diritto alla spilla ufficiale di IrishWhiskey360° Champion.
    Punto di inizio ideale del viaggio alla scoperta dei segreti del whiskey irlandese è Dublino, che vanta cinque distillerie tra cui "Jameson", dal 1780 produttrice del whiskey più venduto in Irlanda. L'esperienza di visita, inoltre, è stata votata come il tour più importante del mondo in una distilleria.
    Nell'Ireland's Ancient East sono presenti realtà classiche come "Kilbeggan" e "Tullamore D.E.W." ma anche innovative distillerie che propongono sapori contemporanei, come quelli della miscela a tripla conservazione della "Slane Distillery".
    Le Hidden Heartlands ospitano l'unico whiskey distillato in alambicco, proposto da "The Shed" e dalla "Lough Ree Distillery", dove le storie e i racconti sul whiskey sono custoditi nel tessuto stesso dei distillati.
    Anche la spettacolare Wild Atlantic Way è costellata di distillerie; tra tutte spicca "Clonakilty" nella contea di Cork, situata in un punto mozzafiato che regala al whiskey un twist atlantico davvero unico.
    La contea di Down, in Irlanda del Nord, è un punto di riferimento per la nuova generazione di distillerie, come "Echlinville", "Rademon Estate" e "Hinch Distillery".
    Per maggiori informazioni: irlanda.com (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie