Mostre, da Tina Modotti a Luigi Ghirri

A Venezia Surrealismo e magia, a Labirinto Masone l'Aeropittura

di Marzia Apice VENEZIA

 - Grandi nomi della fotografia come Tina Modotti e Luigi Ghirri accanto a celebri surrealisti, tra cui Ernst e Magritte, e aeropittori futuristi, come Dottori e Peruzzi: sono alcuni dei protagonisti delle mostre del prossimo weekend.
    VENEZIA - "Surrealismo e magia. La modernità incantata" è in programma dal 9 aprile al 26 settembre alla Collezione Peggy Guggenheim, e svela l'interesse dei surrealisti per la magia, l'esoterismo, la mitologia e l'occulto. A cura di Gražina Subelytė, la mostra raccoglie circa 60 opere provenienti da oltre 40 grandi istituzioni internazionali e collezioni private, includendo lavori di di Victor Brauner, Leonora Carrington, Salvador Dalí, Giorgio de Chirico, Paul Delvaux, Maya Deren, Max Ernst, Leonor Fini, René Magritte, Roberto Matta, Wolfgang Paalen, Kay Sage, Kurt Seligmann, Yves Tanguy, Dorothea Tanning, e Remedios Varo.
    GENOVA - Offre il ritratto di una donna divenuta simbolo di emancipazione e modernità, la cui arte è indissolubilmente legata all'impegno sociale, il progetto espositivo "Tina Modotti. Donne, Messico e Libertà", allestito a Palazzo Ducale dall'8 aprile al 9 ottobre. A cura di Biba Giacchetti, l'esposizione attraverso una selezione di immagini si concentra sui tratti essenziali della parabola umana e professionale della fotografa che attraversò fama e miseria, arte e impegno politico e sociale, arresti e persecuzioni, e la cui riscoperta artistica iniziò negli anni '70, grazie al suo compagno Vittorio Vidali.
    JESI - La mostra "Luigi Ghirri (non) luoghi", a cura di Massimo Minini, è allestita a Palazzo Bisaccioni, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, dal 9 aprile al 31 luglio.
    Organizzata nel trentennale della morte di Ghirri, l'esposizione raccoglie 40 fotografie provenienti da collezioni private per costruire una sorta di racconto emozionale, capace di rivelare l'universo a tratti malinconico, incantato, sospeso e romantico del fotografo sottolineando anche il rapporto intimo che egli instaurava con le cose e i luoghi.
    BOLOGNA - Un viaggio lungo 70 scatti, iconici e memorabili, di importanti maestri: arriva a Palazzo Albergati la mostra "Photos! I capolavori della Collezione Julián Castilla: Cartier-Bresson, Doisneau, Capa, Man Ray e i più grandi fotografi del '900". Allestita dall'8 aprile al 4 settembre, la mostra porta per la prima volta in Italia una delle collezioni private più importanti d'Europa, appartenente al collezionista spagnolo Julián Castilla, che copre più di un secolo di arte fotografica, dalla nascita della fotografia moderna all'inizio del XX secolo a quella attuale del XXI secolo.
    MILANO - "The learning photographer" è la mostra di Hans Georg Berger allestita presso la 29 Arts in Progress Gallery dall'8 aprile al 16 luglio. L'esposizione - collegata anche al libro d'arte in edizione limitata firmato personalmente dal fotografo tedesco e impreziosito da un'opera d'arte originale - riunisce più di 30 fotografie in bianco e nero stampate ai sali d'argento su carta baritata, per raccontare una carriera lunga 50 anni iniziata quando, negli anni '70, l'artista venne coinvolto nel restauro dell'Eremo di Santa Caterina all'Isola D'Elba.
    SATURNIA - Dal 9 aprile fino all'8 gennaio 2023 al Polo Culturale Pietro Aldi è in programma "Gastone Novelli: Saturnia, le origini, la magia del segno", mostra che presenta disegni, sculture e tele dell'artista in relazione a una selezione di reperti etruschi e romani della collezione archeologica Ciacci.
    A 50 anni dalla scomparsa di Novelli, la mostra, a cura di Guglielmo Buda e Anna Cristina Caputi, rivela i legami dell'artista con Saturnia, luogo che influenzò molto il suo immaginario poetico.
    FONTANELLATO (PR) - S'intitola "Dall'alto. Aeropittura futurista", l'esposizione in programma al Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci dal 9 aprile al 3 luglio. A cura di Massimo Duranti, il progetto propone circa 100 opere (principalmente dipinti, ma anche disegni, acquerelli, grafiche di medie dimensioni e alcune aerosculture) per raccontare le peculiarità degli artisti dell'Aeropittura, da Gerardo Dottori a Enrico Prampolini, da Osvaldo Peruzzi a Tullio Crali. Presenti anche le donne futuriste, Benedetta Cappa Marinetti, Leandra Angelucci Cominazzini, Barbara, Marisa Mori, nonché l'ultimo degli aeropittori, Guido Strazza, che quest'anno compie un secolo. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie