Servono criteri comuni Ue per viaggiare sicuri

Compreso un certificato di vaccinazione comune

Redazione ANSA

BRUXELLES - Criteri comuni dell'Unione europea per un turismo sicuro e pulito, compreso un certificato di vaccinazione comune. A chiederlo gli eurodeputati che hanno evocato la necessità di una nuova strategia dell'Unione europea sul turismo sostenibile adottando oggi un progetto di risoluzione in commissione per i trasporti e il turismo con 47 voti a favore e 2 contrari. Il testo esorta i paesi dell'Ue a includere i settori del turismo e dei viaggi nei loro piani di ripresa.

Gli eurodeputati chiedono agli Stati membri di attuare pienamente e senza indugio criteri comuni per viaggiare sicuri, con un protocollo di sicurezza sanitaria dell'Ue da testare prima della partenza e applicare il requisito di quarantena come ultima risorsa. Nel testo si chiede inoltre un certificato di vaccinazione comune, che potrebbe diventare un'alternativa ai test Pcr e ai requisiti di quarantena, una volta che ci sono prove sufficienti che le persone vaccinate non trasmettono il virus. Non da ultimo si sottolinea l'importanza di implementare il modulo di localizzazione dei passeggeri dell'Ue e di sviluppare app di monitoraggio, tracciamento e avviso volontarie, interoperabili e anonime.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie