Jacklin a Garcia, "più grande incompiuto del green"

Ex capitano Ryder a spagnolo, "Ballesteros un coraggioso"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Sergio Garcia in carriera ha collezionato finora 10 titoli sul PGA Tour e 16 sull'European Tour - comprensivi di un Major - affermandosi a Parigi 2018 come il recordman, per punti realizzati (26), nella storia della Ryder Cup superando anche un totem della disciplina come Nick Faldo.
    Nel 2017 dopo un ventennio di delusioni e 73 tentativi è entrato fra i grandi del golf riuscendo a imporsi in un torneo del Grande Slam, il Masters Tournament. Eppure forse è proprio la poca propensione verso i Major che hanno portato Tony Jacklin, ex capitano di Ryder Cup (per due volte, la prima nel 1983 e la seconda nel 1989) a definirlo come "underachiever del green".
    Insomma, una sorta d'incompiuto che non è riuscito a raggiungere tutto il suo potenziale.
    "Non fraintendetemi - ha spiegato Jacklin, oggi 75enne ma tra i migliori golfisti inglesi della sua generazione, con due successi Major, uno all'Open Championship 1969 e l'altro allo US Open 1970, nella World Golf Hall of Fame dal 2002 -. E' un ottimo giocatore, tra i più forti degli ultimi 20 anni. Ma Severiano Ballesteros - il paragone - aveva sicuramente più coraggio. Adesso Garcia ha tagliato il traguardo dei 40 anni e pensare che fino ad oggi è riuscito a vincere un solo Major fa riflettere". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA