Rifiuta sposare straniero, tentano di ucciderla con overdose

Indagine dei carabinieri di Alassio, 7 arresti

(ANSA) - ALASSIO, 20 OTT - Prima hanno provato a costringere una ragazza italiana a sposare un marocchino irregolare. Poi, per punirla del suo rifiuto, hanno tentato di ucciderla mandandola in overdose. Per questo ieri mattina i Carabinieri di Alassio (Savona) hanno arrestato 7 persone (6 in carcere e una ai domiciliari) con l'accusa a vario titolo di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, spaccio di sostanze stupefacenti, tentata estorsione, violenza privata nonché violazione del provvedimento di quarantena obbligatoria per l'emergenza sanitaria del Covid-19. A dare il via all'indagine un finto matrimonio che si sarebbe dovuto celebrare nel marzo scorso tra la ragazza italiana ed un cittadino marocchino irregolare che voleva regolarizzare la sua posizione giuridica sul territorio italiano, pagando 5 mila euro di cui 2 mila versati come anticipo. Un accordo fallito a causa dello scoppio della pandemia e di altre criticità emerse nelle trattative tra gli 'sposi'. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA

    VideoAnsa Live ore 15 (ANSA)
    04 dicembre, 14:40

    Ansa Live ore 15


    Vai al Canale: ANSA2030



    Modifica consenso Cookie