Per 58% studenti serve più pratica

Indagine Nestlè, 54% pensa a una carriera all'estero

(ANSA) - MILANO, 15 OTT - Studenti, genitori e docenti sono soddisfatti del livello di insegnamento delle scuole secondarie in Italia, ma rimane troppo teorico e non abbastanza improntato all'inserimento nel mondo del lavoro e non abbastanza attento alle esigenze delle aziende. A rilevarlo è l'indagine di Nestlé "Giovani e lavoro" presentata all'incontro "La scuola prepara al lavoro. Vero o falso? Ecco cosa ne pensano gli italiani".
    Secondo i dati raccolti da Toluna su un campione di 800 giovani tra i 17 e 18 anni, 200 genitori e 100 professori delle superiori servirebbero lezioni più pratiche (lo dice il 58% degli studenti), laboratori e simulazioni lavorative anche in aula (per il 50% degli studenti e il 45% dei docenti). A questa esigenza sembra poter rispondere l'Alternanza Scuola-lavoro, che ha coinvolto il 62% degli studenti confermandosi la principale attività di preparazione all'ingresso nel mondo del lavoro. Il 54% degli studenti è inoltre preoccupato per il futuro lavorativo in Italia e immagina una carriera all'estero.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa