Covid: medico dalla Sicilia torna al Nord, voglio fare bene

A marzo a Crema e ora a Bergamo, adesso virus fa meno paura

(ANSA) - MILANO, 25 OTT - Dopo i tre mesi in servizio nell'ospedale di Crema durante la prima ondata del Covid, dalla Sicilia è ripartito per la nuova emergenza, questa volta diretto a Bergamo, "assunto per un anno da libero professionista, per lavorare nei pronto soccorso di Seriate e Alzano Lombardo". E' la storia di Giuseppe Anzelmo, medico specializzando palermitano di 27 anni. "A fine giugno me ne sono tornato a casa per preparare l'esame di specialità a settembre. Ma serviva più tempo per studiare ed è andata male, quei quiz sono disgraziati - racconta all'ANSA Anzelmo, partito ieri in nave da Palermo -.
    In Sicilia c'è poco lavoro, ho aderito al bando di Bergamo e mi hanno chiamato una settimana fa, senza colloquio. Mi sono laureato per questo, per fare del bene alle persone".
    La famiglia ha opposto qualche resistenza, "ma mi incoraggia e sa che è il mio percorso", dice Anzelmo, ammettendo che "un po' di timore c'è, ma è una malattia che ho toccato con mano e ora mi sento più sicuro di quando sono partito la prima volta".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie