Sala,su dati non capisco difesa oltranza

'Potrebbero dire che hanno sbagliato, cittadini capirebbero'

(ANSA) - MILANO, 27 GEN - "Io non capisco questa difesa a oltranza della Regione Lombardia e questa idea di dire non abbiamo sbagliato niente". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando della polemica relativa ai dati della pandemia in Lombardia, a margine delle celebrazioni per la Giornata della Memoria.
    "È capitato anche a me di dire che ho sbagliato e credo che i cittadini quando ammetti che hai sbagliato, sapendo che sei sotto pressione dalla mattina alla sera, lo possono comprendere - ha aggiunto -. Quindi francamente non lo capisco. Ma detto ciò, mettiamoci a lavorare insieme, perché vedendo anche qual è la situazione dei vaccini, credo che tutti noi da cittadini al di là del nostro ruolo abbiamo capito che ce la porteremo ancora avanti a lungo quest'anno".
    Infine parlando della bagarre scoppiata ieri nell'aula del consiglio regionale Sala ha osservato che "la protesta del centrosinistra penso che nasca da una difesa a oltranza della Regione Lombardia. Sono proteste che potevano essere espresse in altro modo, ma ne abbiamo viste di tutti. Io ricordo in Consiglio comunale i leghisti con le banane all'epoca delle palme in piazza Duomo - ha concluso -, per cui adesso non è il momento di dare patenti di buoni o cattivi agli uni o agli altri". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie