Coima: Pirelli 39 sfida green, da torre botanica a ponte-serra

Progetto di rilancio e di scommessa sul futuro

(ANSA) - MILANO, 28 GEN - Riqualificazione del Pirellino, una nuova torre residenziale 'botanica' e un ponte 'serra' aperto alla città. Sono gli elementi salienti del progetto di rigenerazione a Milano di Pirelli 39, presentato dal Ceo di Coima Sgr Manfredi Catella e dagli architetti, Stefano Boeri, ed Elizabeth Diller, che si sono aggiudicati la gara internazionale. La proposta prevede un modello di utilizzo misto di spazi pubblici-residenziale-terziario attraverso il recupero della torre esistente, dell'edificio a ponte su via Melchiorre Gioia e la realizzazione di una nuova torre. "Il nostro progetto - afferma Boeri - riporta in vita un nobile edificio (l'ex Pirellino), propone una torre dove la botanica si intreccia con l'architettura e inventa con il nuovo ponte-serra uno spazio verde aperto a tutta la città. In un periodo così difficile, questo progetto rilancia nel mondo la visione di una Milano che scommette sul futuro e affronta con coraggio le grandi sfide della crisi climatica". Senza il via libera del Comune, però, con il riconoscimento di Pirelli 39 quale immobile dismesso in applicazione della legge regionale sul recupero urbanistico, "faremo il progetto senza il ponte, quindi, senza la parte pubblica, ma non è quello che vorremmo", evidenzia Catella (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie