Un viaggio nei luoghi e nel tempo: il nuovo menù di Fabio Titone

Tra i gourmet milanesi che tornano ad accogliere i clienti con novità in cucina e in sala

 “Andiamo a pranzo fuori”. Con il passaggio della Lombardia a zona gialla, si può tornare a pronunciare questa frase e frequentare i ristoranti. A Milano non tutti i locali hanno riaperto il 1 febbraio, principalmente a causa dell’incertezza sulla durata del periodo di riapertura. Numerosi sono però gli indirizzi gourmet milanesi che tornano ad accogliere i clienti con novità in cucina e in sala. 

   Tra questi ecco il nuovo menù dello chef Fabio Titone, proprietario del ristorante All’Origine. Cresciuto a Torino, il giovane ventisettenne, ha passato i diversi periodi di chiusura studiando nuovi piatti e perfezionando tecniche e cotture che unisce al talento, alla determinazione e alla creatività. Il nuovo menù propone piatti che viaggiano geograficamente e temporalmente. Il “Cocktail di gamberi” porta con la mente negli anni ‘80, ma al palato consegna una declinazione contemporanea di ottimo risultato. La “Scaloppa di Foie Gras con pain brioche e spuma di acciughe” riporta ad una grande table francese, con sapori equilibrati ed eleganti.

   Il viaggio prosegue al mare con “Spaghettini ai 3 pomodori e tartare di branzino e menta” e in montagna con “Gnocco ripieno di cervo e nocciole caramellate”. Cantina di interessante visione geografica con piccoli produttori in evidenza. In sala Erica Caputo, maitre, sommelier e compagna dello chef.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano



Modifica consenso Cookie