Regione, via tetto 3 assessori esterni

Modifica Statuto passa tra polemiche, Carloni chiede referendum

Passa tra le polemiche la riforma dello Statuto regionale delle Marche che elimina il tetto di tre assessori esterni nella composizione della Giunta: la Pdls ha ottenuto 17 voti a favore (oltre la maggioranza assoluta necessaria per una modifica statutaria), 7 contrari. E cinque consiglieri non hanno partecipato al voto, tra cui M5s. La Pdls, testo base di Gianluca Busilacchi (Art.1), abbinato a uno di Fabio Urbinati (Pd), "attribuisce al presidente della Giunta la facoltà di scegliere i membri del suo esecutivo anche al di fuori dei componenti del Consiglio senza fissare il numero degli assessori esterni". Per le opposizioni di centrodestra però la modifica, che apre la strada all'incompatibilità tra le cariche di consigliere e assessore, comporta un aumento dei costi della politica. Criticando la "strumentalizzazione della preferenza di genere, usata come cavallo di Troia per altre modifiche", Mirco Carloni (Ap) ha lanciato un referendum ex art. 123 Costituzione per abrogare la modifica statutaria.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere