Studentessa disabile laureata, plauso Rettore e Prefetto

'Festa' in Rettorato a Macerata. Ferdani,"esempio straodinario"

(ANSA) - MACERATA, 03 DIC - "Ci tenevo a conoscerti. Sei un esempio straordinario e una bella lezione per tutti noi, perché hai dimostrato una costanza, una capacità, una volontà veramente straordinarie. Un ringraziamento anche all'Ateneo, che permette a tutti di partecipare, secondo quello che è un diritto costituzionale, allo studio e di fare il percorso di vita che si ritiene più opportuno". Il prefetto di Macerata Flavio Ferdani ha letto sui giornali la storia di Chiara Angelini, 22enne di Fermo, e si è unito al rettore Francesco Adornato per conoscere personalmente la ragazza. Chiara, lo scorso novembre, nonostante una grave disabilità motoria e la possibilità di comunicare solo con metodi alternativi, si è guadagnata una laurea triennale in beni culturali all'Università di Macerata.
    "Quella di Chiara Angelini - ha ribadito Adornato - è una dimostrazione luminosa di determinazione, di tenacia, di fiducia nelle proprie possibilità. Ed è un fatto che va al di là dell'esperienza singola, per diventare un esempio globale in questa Giornata delle persone con disabilità, che l'esperienza della dottoressa Chiara ci aiuta ancora meglio a capire".
    L'Ateneo ha voluto tributare un simbolico ringraziamento invitando la 22enne in Rettorato - ad accompagnarla la madre Vincenzina Moriconi e una delle tutor, Federica - dove è stata applaudita dal rettore e dal prefetto insieme alla delegata Unimc all'inclusione Catia Giaconi e al direttore generale Mauro Giustozzi. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie