Capitale Cultura 2022, Ancona punta sull'Altro

Incontro, Trauma, Cura. Piattaforma racconta progetto in diretta

   "La Cultura tra l'Altro" è il tema del dossier di candidatura di Ancona a Capitale Italiana della Cultura 2022. Il capoluogo marchigiano è entrato nella shortlist delle 10 città finaliste (su 28 aspiranti) e si appresta ad affrontare le audizioni di fronte alla giuria scelta dal Mibact a metà gennaio. Il 18 gennaio sarà reso noto il nome della vincitrice. Il gruppo di lavoro, che coinvolge realtà pubbliche e private e un team di giovani, ha puntato sull'incontro, sul rapporto con l'Altro, inteso come sistema di legami, relazioni, conflitti, traumi che si compiono tra uomo e uomo, tra uomo e pianeta, tra uomo e tecnica. Un tema correlato anche alla storia di Ancona come città di mare, aperta storicamente a incontri con altre cultura e altre civiltà e declinato in tre grandi sezioni: Altro come Incontro, Altro come Trauma, Altro come Cura. Tra le collaborazioni di prestigio Marco Baliani, Manuel Agnelli, Mauro Ermanno Giovanardi, il filosofo Federico Leoni, lo psicoanalista Massimo Recalcati. Il progetto si estende oltre i confini di Ancona, toccando città vicine come Loreto, Macerata, Recanati, Senigallia; Camerano e anche Fano, candidata anch'essa ma non entrata nella rosa. Nel dossier anche il lancio della piattaforma www.ancona2022.com per condividere con cittadini e visitatori le iniziative in tempo reale con tanto di mappa e baricentro che si sposta dai canonici luoghi della cultura a tutto il territorio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie