Approvato nuovo decentramento, ma maggioranza divisa

Contrari e astenuti nel M5s, regolamento passa con 27 voti

(ANSA) - TORINO, 16 NOV - Con 27 voti a favore, tre contrari nella maggioranza e sette astenuti, anche all'interno dei 5 Stelle, il Consiglio comunale di Torino ha approvato le modifiche al Regolamento del Decentramento. Primo effetto il mantenimento delle attuali 8 Circoscrizioni, anziché la riduzione a 5 prevista in un primo momento dalla riforma avviata dalla precedente amministrazione. A illustrare l'atto in Aula è stata la presidente della Commissione Speciale Decentramento, Maura Paoli (M5S), che ha definito quella approvata oggi "non una riforma perfetta". "Non accontenta tutti - ammette -, ma si è cercato il più ampio coinvolgimento per portare a casa il miglior risultato possibile. E credo che questo obiettivo sia stato raggiunto".
    Fra le modifiche più significative, appunto, il mantenimento delle 8 Circoscrizioni, "prima di tutto perché i risparmi non avrebbero superato i costi - precisa Paoli - e perché non avremmo potuto modificare i confini che erano già stati immaginati sulle 5 Circoscrizioni e che ad oggi non erano più adeguati. Inoltre - ricorda - uno degli obiettivi fondamentali era far diventare le Circoscrizioni effettivi attori della partecipazione dei cittadini e un accorpamento non solo non avrebbe giovato a questo obiettivo, ma avrebbe allontanato ancora di più i cittadini dalla cosa pubblica". Altre modifiche riguardano un maggior ruolo del Consiglio circoscrizionale sulle decisioni che impattano sul territorio, il rafforzamento di alcune deleghe e, al contrario, la centralizzazione di altre competenze "per avere una gestione più unitaria". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie