Covid: donato nuovo ecografo all'ospedale di Borgosesia

Da fondazione Valsesia Onlus e Igea Prevenzione Salute

(ANSA) - VERCELLI, 24 NOV - Un ecografo portatile per visitare i pazienti direttamente nel letto di degenza è stato donato all'ospedale di Borgosesia (Vercelli) dalla fondazione Valsesia Onlus e dall'associazione Igea Prevenzione Salute. La strumentazione, al momento, verrà utilizzata soprattutto nei reparti Covid del presidio valsesiano, ma successivamente resterà parte integrante delle dotazioni della struttura.
    La manualità del nuovo ecografo portatile, hanno spiegato i medici, consente di monitorare i pazienti senza che si debba spostarli dal loro letto; "per il professionista che segue un paziente affetto da Covid - commentano dall'Asl di Vercelli - l'ecografia polmonare rappresenta di certo un valido mezzo per valutare il quadro clinico e l'evoluzione della malattia".
    La donazione è un ulteriore tassello in un progetto corale di solidarietà che ha visto le due realtà impegnate a raccogliere fondi, sia nella prima che nella seconda ondata di contagi.
    "Igea e Fondazione Valsesia - commenta il sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani - hanno dimostrato di essere vicine alla popolazione in modo concreto, ed oggi sono un indiscusso fiore all'occhiello della Valsesia e delle istituzioni che la rappresentano". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie