Covid: medico racconta, 55 giorni nella bolla del virus

Primario Molinette ora in pensione in libro Edizioni Neos

(ANSA) - TORINO, 02 DIC - Cinquantacinque giorni di quasi 'non vita', ad affrontare qualcosa di inaspettato e sconosciuto.
    Sono quelli raccontati in 'Nella bolla del virus. Cronache dalla vita sospesa', libro scritto per le Edizioni Neos da Ottavio Davini, medico ospedaliero, radiologo primario alle Molinette, dove aveva ricoperto anche l'incarico di Direttore sanitario, da poco in pensione e già autore di diversi romanzi e racconti.
    In questa sua nuova opera, Davini racconta la sua esperienza nei mesi della prima ondata Covid, 55 giorni "di spaesamento, condivisione delle emozioni e dei pensieri, di bisogno di tentare una quotidianità, di comprendere i fatti e dare al dramma un senso che vada al di là di questa epidemia". La sua viene definita "una testimonianza generosa, un diario profondamente personale e nello stesso tempo fortemente partecipe della tragedia comune".
    Con il filtro della sua esperienza Davini ragiona sul virus, l'umanità, il Paese, la politica, il mondo, racconta giorni scanditi dall'incalzare dei numeri, dei malati, dei morti, dei guariti, mentre da 'fuori' arrivano "notizie vere e false, opinioni fondate e stupidaggini che si intrecciano nell'assordante rumore di fondo che tutti abbiamo sperimentato".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie