COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Voto unanime sui criteri per valutare i Direttori generali delle Aziende e Istituti del SSR

oggi, in Quinta commissione

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 3 dic. 2020 -  La Quinta commissione consiliare permanente ha approvato all’unanimità i criteri - anno 2020 - per la valutazione dei Direttori generali delle Aziende e Istituti del Servizio Sanitario Regionale. Ai sensi della L.R. n. 56/1994, la commissione, nell’ambito dell’attività di programmazione svolta, ha competenza nella valutazione dei Direttori generali di Aziende Ulss, Aziende Ospedaliere, IOV, Azienda Zero: i commissari possono assegnare un massimo di 20 punti di valutazione. Il resto del punteggio complessivo è così ripartito: per le aziende Ulss, la Giunta regionale ha a disposizione 60 punti, mentre 20 sono in capo alla Conferenza dei Sindaci; per Aziende Ospedaliere, IOV, Azienda Zero, la Giunta ha invece un peso dell’80%.
L’Ufficio di Presidenza della commissione ha compiuto un’analisi approfondita: per predisporre la griglia di valutazione è stata fatta una istruttoria che ha preso avvio dalla ricognizione degli obiettivi fissati nel 2019, per verificare se gli stessi siano ancora attuali. Sono quindi stati inseriti nuovi obiettivi, legati soprattutto al contenimento dell’emergenza Coronavirus. 
Alcuni obiettivi, già presenti negli anni passati, sono stati confermati. Sono stati inseriti 2 nuovi target: contenimento dei tempi di attesa per le prestazioni programmate in ambito IOV; implementazione del Fascicolo Sanitario Elettronico. Infine, sono stati proposti alcuni obiettivi ‘strettamente Covid’.
A margine dei lavori, il presidente della commissione, Sonia Brescacin (Zaia Presidente), ha ringraziato “tutti i commissari per aver votato all’unanimità gli obiettivi 2020 per la valutazione dei Direttori generali; questa collaborazione trasversale è particolarmente importante alla luce del periodo straordinario che stiamo attraversando, dovuto all’emergenza Coronavirus. I nuovi obiettivi proposti tengono conto della crisi sanitaria e sono finalizzati al contenimento del Covid”. 
Anche il vicepresidente Anna Maria Bigon (Partito Democratico) ha apprezzato “l’ottimo lavoro di squadra svolto da tutta la commissione per la valutazione dei Direttori generali. E già da gennaio inizieremo a lavorare all’individuazione di nuovi obiettivi per le valutazioni 2021”. 
Alla presenza dell’Assessore al Bilancio Francesco Calzavara, collegato da remoto, è stato espresso a maggioranza il parere di competenza alla Prima commissione sulla manovra regionale di bilancio 2021/2023: Collegato alla Legge di Stabilità 2021; Legge di Stabilità; Bilancio di Previsione 2021-2023; riallineamento della Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza Regionale 2020-2022; adozione della Nota di Aggiornamento e del DEFR 2021/2023. 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie