Professioni: dottori commercialisti, nuove misure di welfare

Cdc, 7.800 euro per figli con handicap, fondi per case di riposo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 DIC - Il Consiglio d'amministrazione della Cassa dottori commercialisti (Cdc) ha collocato risorse, anche per l'anno 2021, sulle misure assistenziali ordinarie previste dal Regolamento Unitario, mantenendo i medesimi importi previsti per il 2020 e disponendo, in particolare, "il contributo di 7.800 euro a favore di genitori di figli portatori di handicap, o malattie invalidanti, quello per le spese di assistenza domiciliare da 600 euro mensili (per un massimo di 12 mesi)", nonché fondi per le spese sostenute dai professionisti iscritti per l'ospitalità in "case di riposo, o istituti di ricovero per anziani, malati cronici o lungodegenti di 940 euro per gli autosufficienti e di 1.965 euro per i non autosufficienti", ma anche "il contributo massimo di 3.000 euro per spese di onoranze funebri", e una somma per ogni orfano di dottore commercialista, determinata in base all'età. Si tratta di iniziative, afferma il presidente della Cdc Stefano Distilli, che, nate "nell'ottica del welfare strategico e di sempre maggiore supporto agli iscritti nelle situazioni di difficoltà come quelle attuali, derivanti dagli effetti della pandemia, saranno poi integrate da ulteriori interventi e bandi da definire - conclude - nell'ambito delle risorse disponibili e dei vincoli regolamentari" cui la Cassa privata è sottoposta. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie