Inpgi: Macelloni, Conte conferma strada allargamento platea

Presidente Cassa giornalisti, 'legge non prevede aiuti pubblici'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 31 DIC - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte "ha confermato pienamente la validità della strada che abbiamo intrapreso, e che cerchiamo di portare avanti", ovvero quella di "allargare la platea degli iscritti ai comunicatori.
    Sono convinta, come ha detto il premier, che l'Inpgi possa camminar con le sue gambe" ed è "la cosa migliore per garantire tutte le pensioni e le tutele di welfare dei giornalisti italiani". E' quel che dichiara all'ANSA la presidente dell'Istituto di previdenza della professione giornalistica (Inpgi) Marina Macelloni, all'indomani delle espressioni usate dal capo del governo, nella conferenza stampa di fine anno.
    L'ampliamento del bacino dei professionisti associati, può far sì che la Cassa "cammini sulle proprie gambe" e, inoltre, prosegue, "va esclusa qualsiasi forma di aiuto pubblico, perché non previsto dalla legge. Questo desidero chiarirlo", va avanti la numero uno dell'Inpgi. Esiste, conclude, un "tavolo tecnico" governativo sulle sorti della Cassa (il cui disavanzo, in base al bilancio di previsione per il 2021, si stima arriverà a 225,3 milioni di euro per la gestione principale, quella dei giornalisti dipendenti, che ammontano a poco meno di 15.000 soggetti, ndr) perciò, conclude Macelloni, "confidiamo che la soluzione indicata venga portata a compimento". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie