Covid: Anci, basta ritardi sulla piattaforma contagi

Deiana, "Chiediamo il preciso cronoprogramma"

Ci sono ritardi sulla piattaforma online del tracciamento dei contagi che dovrebbe consentire ai sindaci di avere informazioni in tempo reale sui positivi al Covid-19 nei rispettivi Comuni.
    "Chiediamo il preciso cronoprogramma di attivazione della piattaforma e la ripresa delle comunicazioni ai sindaci in tempo reale", scrive il presidente regionale dell'Anci, Emiliano Deiana, in una nota inviata all'assessore della Sanità Mario Nieddu e al commissario straordinario di Ats-Ares Massimo Temussi.
    "La nostra associazione, che ha sempre dimostrato leale collaborazione, non è più disposta a tollerare ritardi né la politica degli annunci - spiega Deiana - siamo ancora qui a segnalare, nonostante le rassicurazioni ricevute, gli intollerabili ritardi nella comunicazione dei positivi ai sindaci e all'attivazione della piattaforma su tutti i 377 Comuni sardi".
    L'attivazione della piattaforma era stata annunciata due settimane dall'assessorato della Sanità che, attraverso un protocollo trasmesso ai sindaci, aveva scritto: "A breve sarà reso possibile l'accesso diretto da parte dei primi cittadini, attualmente i Servizi di Igiene e sanità pubblica stanno completando l'allineamento dei dati sulla piattaforma. Intanto i sindaci possono chiedere già da ora l'abilitazione all'accesso".
    Sempre due settimane fa, dalla conferenza Regione-Enti locali, era emerso che la copertura totale in tutti i 377 Comuni sarebbe stata raggiunta entro il 15 dicembre.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie