Attesa per i vincitori del Carbonia Film Festival 2020

Teatro di Preziosa Salatino e cinema sardo chiudono kermesse

Redazione ANSA Carbonia

L'edizione 2020 del Carbonia Film Festival sta per andare in archivio: l'attesa è tutta per domani sera, 11 ottobre, quando saranno svelati i film vincitori della competizione cinematografica. La rassegna che tra incontri e proiezioni in presenza e in streaming offre il meglio del nuovo cinema internazionale, si prepara a una nuova giornata di appuntamenti al Cine-Teatro Centrale. Su il sipario alle 16 per "Oltre il velo", spettacolo denuncia contro gli atteggiamenti anti -islamici, scritto, diretto e interpretato da Preziosa Salatino. Focus poi sul territorio con il consolidato appuntamento "Spazio Sardegna" (ore 18.30). Saranno proiettati "Padenti" di Marco Antonio Pani, documentario girato nella foresta di sughero di Is Pranus che osserva il duro lavoro di estrazione del sughero e il rispetto del territorio da parte degli uomini che ci lavorano; "Progresso Renaissance" di Marta Anatra, film ambientato in un tempo non definito a Portovesme che osserva, alternando immagini d'archivio, il racconto di una generazione che ha attraversato l'era industriale dalla nascita al suo declino; "Inferru" di Daniele Atzeni, che fotografa il mondo delle miniere attraverso il monologo di un minatore tra passato, presente e futuro. I registi dei tre film saranno in sala per dialogare con il pubblico del festival. La serata si concluderà con la premiazione dei film vincitori. Fino a mezzanotte sulla piattaforma streaming online.carboniafilmfest.org sono disponibili gratuitamente i film, prime visioni italiane, su tutto il territorio nazionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


Modifica consenso Cookie