Archeologia: emergono antiche tombe a Marsala durante lavori

Un altro scorcio della necropoli dell'antica Lilybeo

(ANSA) - MARSALA, 17 NOV - Un altro scorcio della necropoli dell'antica Lilybeo di epoca punico-romana è venuto alla luce, a Marsala, nel corso di lavori di scavo per la posa di una nuova condotta fognaria in via Alcide De Gasperi, alle spalle del vecchio Palazzo di Giustizia di piazza Paolo Borsellino. A pochi metri di profondità, scavando, sono affiorate delle antiche testimonianze che gli esperti ipotizzano possano essere "di grande rilevanza". Sono, infatti, venuti alla luce due ipogei e 37 tombe. L'attenzione degli archeologi è rivolta, in particolare, agli ipogei che celerebbero due camere e arrivano a 8 metri di profondità. Non è da escludere, quindi, che si possa scoprire qualcosa di molto prezioso come l'ipogeo di "Crispia Salvia" (tomba di epoca romana, di 5 metri per 5, realizzata nel II secolo d.C. con preziosi affreschi) che si trova a circa cento metri di distanza da quest'ultima scoperta. Nel frattempo, i lavori appaltati dal Comune per la nuova fognatura in quel tratto sono stati sospesi e si sta cercando una soluzione con i funzionari della Soprintendenza ai Beni culturali. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie