Borsa: Europa giù, pesa Covid, Francoforte -2%, Milano -0,6%

Indiscrezioni su via libera fusione spongono Fca e Peugeot

(ANSA) - MILANO, OCT 26 - Si confermano deboli le principali borse europee in piena allarme sanitaria, con i casi di Covid in crescita ovunque e i governi pronti ad inasprire le misure di contenimento della pandemia. Ma non tutti i listini perdono allo stesso modo. Londra e Madrid (-0,15% entrambe) sono le meno depresse, seguite da Parigi e Milano (-0,6% entrambe), mentre Francoforte (-2,36%) si conferma la peggiore. Contrastati gli indici Ifo che misurano la fiducia in Germania. E' migliorato il dato sulla situazione attuale (90,3 punti) mentre sono scesi quelli sulle aspettative delle imprese (92,7) e sulla fiducia economica (95). Negativi i futures Usa, in attesa dei dell'indice Fed di Chicago, delle vendite di case e dell'indice Fed di Dallas.
    Sulla piazza di Milano e di Parigi corrono rispettivamente Fca (+2,94%) e Peugeot (+3,3%) dopo le indiscrezioni su un'accelerazione del via libera dell'Ue alle nozze. Un'ipotesi che potrebbe venir commentata dagli interessati tra due giorni, in occasione delle presentazioni delle trimestrali previste proprio il prossimo mercoledì 27 ottobre. Nello stesso giorno presenteranno i conti Eni (-1,54%) e Saipem (-1,33%), mentre domani tocca a Bp (-0,05%). Sul settore pesa il calo del greggio (Wti -2% a 39,02 dollari), risalito comunque sopra la soglia dei 39 dollari. Deboli anche Total (-1,7%), Shell (-1,25%) e Saipem (-1,29%). Stabile a 127 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre frenano i bancari Banco Bpm (-1,25%), Unicredit (-1,12%), Bper (-0,8%) e Intesa (-0,7%). Bene i farmaceutici Diasorin (+0,74%), AstraZeneca (+1,18%) e Bayer (+1,12%), che ha rilevato l'americana Asklepios. Sotto pressione il colosso tedesco del software Sap (-19,58%) dopo le previsioni sul 2021, che risentirà dell'effetto pandemia. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie