Borsa: Europa incerta tra Covid e attesa Fed, giù le banche

In calo industria, informatica e petroliferi, bene farmaceutici

(ANSA) - MILANO, 27 GEN - Contrastate le principali Borse europee, con i problemi del Covid 19 che si sommano alle incertezze sui tempi di consegna dei vaccini e in attesa delle decisioni che arriveranno dalla riunione della Fed. La peggiore è Francoforte (-0,3%), mentre vanno verso la parità Madrid (-0,07%) e Londra (-0,04%) ed è in positivo Parigi (+0,3%), nonostante la fiducia dei consumatori in calo a gennaio. Resta debole Milano (-0,2%), in attesa di sviluppi della crisi di governo, con lo spread in calo sotto 118 punti. Tranquillo l'oro (-0,1%) a 1.847 dollari l'oncia.
    L'indice d'area del Vecchio continente, Stoxx 600, perde lo 0,1%. Dopo una spinta sui tecnologici dagli utili di Microsoft, cala l'informatica e tra i semiconduttori sono pesanti Dialog (-5,9%) e Asm (-2,5%). Nell'industria soffre il comparto acciaio, ma anche il trasporto, sia aereo che marittimo, con le restrizioni di movimento per la pandemia. Banche in maggioranza in rosso, a partire da Natwest (-2,3%) e Bank of Ireland (-3,1%), con eccezioni come Nordea (+1,2%) e Unicredit (+0,8%), che si avvia a ufficializzare il nome del nuovo ceo oggi in Cda.
    Male i petroliferi, in particolare Lundin (-1%), con eccezioni come Koninklijke (+0,6%), col greggio in rialzo (wti +0,8%) a 53 dollari al barile. Soffrono le auto, a partire da Daimler (-1,2%) e Bmw (-1,1%). Farmaceutici cautamente ottimisti, bene i servizi di comunicazione e i media. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie