Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: un nuovo ente per il rilancio aree rurali

Dopo dichiarazione della fine della povertà assoluta nel Paese

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, FEB 25 - La Cina ha presentato un nuovo ente governativo per la promozione del rilancio rurale, dopo che il Paese più popoloso al mondo ha dichiarato la fine della povertà assoluta, spostando l'attenzione delle sue politiche a un maggiore sostegno alle aree rurali.
    La nuova amministrazione nazionale per il rilancio rurale succede all'Ufficio del Gruppo Dirigente del Consiglio di Stato per la Riduzione della Povertà e lo Sviluppo, che si era concentrato sulla supervisione degli sforzi della Cina nella riduzione della povertà.
    Il debutto della nuova amministrazione è arrivato dopo l'annuncio della Cina della "completa vittoria" nell'eliminazione della povertà assoluta, segnando il cambiamento delle priorità delle politiche del Paese dalla riduzione della povertà alla promozione completa del rilancio rurale.
    A Pechino oggi si è anche tenuto un grande raduno per celebrare i risultati del Paese nella riduzione della povertà e per onorare i suoi modelli di lotta alla povertà.
    I dati ufficiali mostrano che negli scorsi otto anni gli ultimi 98,99 milioni di residenti delle aree rurali povere che vivevano sotto l'attuale soglia di povertà sono tutti usciti dall'indigenza. Le autorità hanno rimosso dalla lista delle aree povere tutte le 832 contee e i 128.000 villaggi che vi erano presenti. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie