• Italiani attenti a sostenibilità, elettrodomestici più green
ANSAcom

Italiani attenti a sostenibilità, elettrodomestici più green

Indagine LG-Gfk,oltre 50% li vuole a basso consumo

MILANO ANSAcom

Gli italiani sono sempre più attenti alla sostenibilità nelle loro scelte d’acquisto e in casa ci tengono a mantenere il più basso possibile il loro impatto ambientale. Più di un consumatore su due predilige elettrodomestici a basso consumo, mentre, il 40% attua comportamenti volti a risparmiare e non sprecare energia in casa e il 37% è attento allo spreco di acqua, con un incremento - rispettivamente del 4% e del 3% - a seguito del primo lockdown. E’ la fotografia scattata da LG con un’indagine commissionata a Gfk che indaga sulle abitudini di consumo degli italiani rispetto al modo di vivere in casa, alla luce dei cambiamenti imposti dalla pandemia.

“La tutela del pianeta è oggi uno dei pilastri che guida le scelte dei consumatori”, evidenzia il report. In particolare, “gli elettrodomestici, quali principali responsabili dei consumi in casa, sono ritenuti dalla maggior parte delle persone la tipologia di prodotti che più di tutti dovrebbe essere sostenibile". Il 75% degli italiani ritiene “importantissimo” avere una lavatrice che mantiene bassi i consumi e per il 66% (+3% rispetto alla media europea) l’efficienza energetica è in testa tra i parametri rilevanti nell’acquisto. Tre intervistati su quattro trovano “molto utili” le etichette energetiche e, per il 62%, i brand e le aziende devono adottare un approccio responsabile dal punto di vista ambientale. Dallo studio emerge poi una maggiore predisposizione verso l’acquisto di prodotti che hanno un minore impatto sull’ambiente, anche a fronte di un costo maggiore (40%, + 5% rispetto al 2017).

Tra i grandi trend emersi a seguito della pandemia - secondo le indagini di Gfk - anche l'attenzione verso il benessere collettivo. Inoltre il 57% delle persone ritiene che la tecnologia abbia un impatto positivo sulla qualità della vita da qui a 3 anni. Tornando agli elettrodomestici, anche per l'acquisto di un frigorifero l’efficienza energetica si posiziona come prioritaria, secondo il 67% degli intervistati (+2% rispetto alla media europea), mentre, ha una rilevanza meno evidente (25%) nell'acquisto della TV, per cui le funzioni smart e qualità dell’immagine vengono considerate come prioritarie.

In merito invece alle nuove etichette energetiche previste dall’Ue da marzo 2021, meno del 5% ha dichiarato di esserne informato. Le nuove etichette, che torneranno a essere classificate in base a una scala compresa tra A (massima efficienza) e G (bassa efficienza), “danno la possibilità al consumatore di valutare in modo più efficace i prodotti più efficienti rispetto a quelli meno efficienti. La vecchia scala era ormai obsoleta”, afferma Sergio Buttignoni, Corporate Marketing Director LG Electronics Italia. In questo scenario, "l’efficienza energetica è un tema particolarmente caro a LG su cui abbiamo sempre posto enorme attenzione", aggiunge Buttignoni, evidenziando che questo aspetto "ha spesso fatto da traino al mercato italiano, in particolare con i grandi elettrodomestici del mercato del bianco2, come i frigoriferi che "arrivano attualmente ad avere A+++ - 40%”.

In collaborazione con:
LG

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie