Inter spreca, frenata dalla Roma a San Siro

Tanti errori e 0-0, Juve può tornare in vetta

L'Inter spreca, resta a secco per la prima volta in stagione e viene fermata sullo 0-0 da una Roma caparbia. Un pareggio che non sembra accontentare nessuno, ma che soprattutto regala alla Juventus, in caso di vittoria in casa della Lazio, l' opportunità di tornare subito in vetta alla classifica.

Per una sera Conte è tradito dai suoi attaccanti, che avevano trascinato l'Inter nelle ultime settimana. Una gara decisamente sottotono per Lukaku e soprattutto Lautaro, con l'argentino che sbaglia praticamente tutto, mentre il belga spreca in avvio alcune delle migliori occasioni della serata. Troppi gli errori non solo sottoporta ma anche negli appoggi e negli stop, con i nerazzurri che si fermano dopo 19 partite consecutive in stagione in cui erano andati a segno.

Non va meglio alla Roma dal punto di vista degli attaccanti, visto che l'influenza di Dzeko ha costretto Fonseca ad inventarsi Zaniolo da centravanti "alla Totti" (presente in tribuna) supportato dal trio Mkhitaryan, Pellegrini e Perotti alle sue spalle, mentre Mirante ha sostituito in porta l'infortunato Pau Lopez. Conte, invece, riporta Brozovic in mezzo al campo, spostando Borja Valero mezzala. Dopo le show di luci e proiezioni tecnologiche nel prepartita, la gara si accende subito con la prima occasione interista: Veretout regala palla a Lukaku che però trova una grande risposta di Mirante sul suo piatto mancino. Il belga ha subito una seconda palla buona, però non trova la giusta deviazione a pochi passi dalla porta. Intanto Fonseca perde anche Santon, out dopo 15' per un problema muscolare e sostituito da Spinazzola.

L'ingresso dell'ex Juve sembra destare i giallorossi, che alzano i ritmi e prendono il controllo del match, mentre l'Inter fatica ad uscire dalla sua metà campo. La spinta tuttavia non porta a pericoli per la porta di Handanovic, chiamato a rispondere solo su due conclusioni centrali di Perotti e Zaniolo. Nel finale di tempo tornano invece a farsi vedere i nerazzurri, prima con un mancino a lato di Lautaro Martinez, poi con un errore di Vecino che in area piccola non calcia ma cerca Lukaku, sbagliando il passaggio. La migliore opportunità capita sul destro di Brozovic dopo l'ennesimo errore in uscita dei giallorossi, ma il croato grazia Mirante calciando alto. Il problema infortuni colpisce anche Conte, costretto a rinunciare a Candreva per un problema muscolare poco prima dell'intervallo.

La ripresa si apre ancora con l'Inter in avanti: Borja Valero pesca l'inserimento in area di Vecino, sul cui destro ravvicinato Mirante salva con un gran riflesso. I nerazzurri provano a fare la partita, incappando tuttavia in troppi errori nell'ultimo passaggio. Fonseca si gioca la carta Dzeko per gli ultimi 20', ma è ancora l'Inter a rendersi pericolosa con Lautaro Martinez chiuso in area da Mirante e Spinazzola, che tocca anche col braccio ma Calvarese e il Var lasciano correre. L'argentino sembra avere la palla giusta a 3' dalla fine su cross di Vecino, ma liscia disturbato dal rientro di Mancini. L'Inter prova l'ultimo assalto, senza fortuna: martedì contro il Barcellona servirà il ritorno dei migliori Lukaku e Lautaro per andare a caccia degli ottavi in Champions League.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie