Riparazioni iPhone, Apple apre politica

Saranno affidate anche a centri indipendenti, ma autorizzati

(ANSA) - ROMA, 31 AGO - Apple abbandona le sua politiche restrittive in materia di riparazione degli iPhone: annuncia un nuovo programma che offre ai clienti più opzioni per le riparazioni fuori garanzia sui melafonini. La società fornirà a un numero maggiore di centri di assistenza indipendenti gli stessi ricambi originali, la stessa formazione e gli stessi mezzi di diagnostica offerti dai Centri Assistenza Autorizzati Apple. Il programma partirà prima negli Stati Uniti e poi verrà esteso ad altri Paesi. "Quando serve una riparazione, i clienti devono avere la certezza che venga svolta nel modo corretto. Noi crediamo che per ottenere riparazioni sicure e affidabili servano tecnici ben formati che usano pezzi di ricambio originali, progettati accuratamente e testati rigorosamente", spiega Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple.
    E' una svolta nella ferrea politica dell'azienda che fino ad ora ha sempre voluto mantenere il controllo sui suoi prodotti, attirandosi anche delle critiche da parte dei consumatori.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA