Un'app dice dove puoi mangiare piatto preferito

Trova pietanze in base ai gusti o alle intolleranze alimentari

Non sarà più un problema mangiare il proprio piatto preferito nella città in cui ci si trova: è nata infatti, alla vigilia del World Food Day (16 ottobre), "MyCia", app italiana che consente di soddisfare le proprie preferenze (ad esempio cacio e pepe lovers) o rispettare le proprie necessità alimentari (intolleranti, celiaci, vegani e crudisti) anche quando si mangia fuori casa.

L'applicazione, tramite algoritmo, permette di trovare i piatti più adatti, filtrando ed ordinando locali e menù in base ai gusti e ai bisogni personali espressi in fase di registrazione. "MyCia" consente inoltre di visualizzare i menù dei vari ristoranti e indicare se si vuole mangiare con pochi grassi, pochi zuccheri o poco sale e individuare i piatti dei ristoranti che rispettino la ricerca specifica, ma anche accedere ad altre funzionalità come quella di prenotare un tavolo.

L'app, scaricabile gratuitamente da mercoledì 16 ottobre, è nata da un'idea di Pietro Ruffoni, Ceo HealthyFood, che a fine giugno ha lanciato la Carta d'Identità Alimentare, il documento digitale e gratuito che registra preferenze ed esigenze alimentari di chi lo compila. "MyCia-spiega Ruffoni - è prima di tutto uno strumento facilitatore e oggi, se voglio mangiare a Venezia una specialità romana come la cacio e pepe, posso realizzare il mio desiderio con tre tap sul cellulare".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA