Betori, volto Gesù è quello dei malati

E di medici, infermieri e volontari impegnati emergenza Covid

(ANSA) - FIRENZE, 5 APR - "La nostra fede non può essere proclamata e celebrata nella partecipazione ai riti liturgici.
    Ma proprio la rinuncia che ci è chiesta" ci "deve far sentire più vicini al Signore umiliato, sofferente, solo. È altresì un invito a riconoscere il volto di Gesù in tutti i sofferenti di questi giorni amari, come pure in tutti coloro che si fanno carico del loro dolore e se ne prendono cura. Il volto di Gesù è oggi il volto stravolto dei nostri malati in cerca di respiro e il volto segnato dalla fatica di medici, infermieri, personale ausiliario, volontari". Così il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, durante l'omelia stamani in cattedrale per la Domenica delle Palme: la celebrazione, senza fedeli, è stata trasmessa in streaming sul sito della diocesi.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie