Fase 2: Firenze si rimette in moto

Tornano banchi mercati e parrucchieri e pure shopping lusso

 Si anima ancora di più Firenze con l'avvio della nuova Fase 2, torna un traffico più sostenuto in città, ma senza code particolari, e con la riapertura dei negozi e attività si 'ripopola' di più anche il centro storico ancora 'orfano' della presenza di turisti. Ai mercati all'aperto ora ci sono più banchi, non solo quelli alimentari, dei giorni scorsi e con loro anche più clienti. Riaprono anche i parrucchieri, che già registrano clienti di prima mattina, e le attività artigiane. Le saracinesche non sono comunque ancora tutte alzate. E' il caso anche di vari ristoranti nel centro storico.
    Maggiore presenza di passeggeri al momento sui mezzi pubblici che fino a oggi, pur con meno posti disponibili per rispettare il distanziamento, non hanno mai veramente viaggiato a pieno carico.
    Tornano a riaprire i negozi di Firenze e riparte anche lo shopping del lusso, con le boutique di alta moda della centralissima via Tornabuoni, ma non solo, meta prima del lockdown di tanti clienti stranieri , che rialzano le saracinesche. Ferragamo, Gucci, Valentino, Dior, Fendi, sono solo alcuni dei brand che oggi tornano ad accogliere i clienti, con tutte le necessarie misure di sicurezza per la clientela e il personale. Code, seppur non molto lunghe, si registrano davanti a H&M, Zara e anche da Nespresso. Ancora chiusi i bar e Caffè della centralissima piazza della Repubblica con Gilli che dovrebbe riaprire sabato e Paszkowski che invece ancora non ha fissato una data certa. Continuano a restare chiusi gli orafi di Ponte Vecchio. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie