Netsuke, piccoli grandi capolavori in mostra a Pisa

In esposizione a Museo Grafica selezione collezione Bresciani

(ANSA) - PISA, 27 GEN - Piccoli grandi capolavori in mostra al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi a Pisa: dall'8 febbraio ospiterà una scelta di netsuke provenienti dalla collezione di Edda Bresciani, egittologa di fama mondiale e per lungo tempo docente all'Ateneo pisano.
    I netsuke, piccole sculture di legno o d'avorio prodotte in Giappone tra il XVII e il XX secolo, venivano fissati alla cintura del chimono maschile con la funzione di contrappeso al contenitore di tabacco o altro. Scolpiti in forme spesso di straordinaria fattura, i netsuke raffigurano un'infinità di temi e soggetti, raccontando l'arte e l'artigianato, la cultura e le credenze religiose, insomma la vita nei molteplici aspetti del Giappone nel corso di quasi quattro secoli. La mostra comprende anche una visualizzazione multimediale di un netsuke attraverso la ricostruzione 3D fotogrammetrica realizzata dal Laboratorio di robotica percettiva dell'istituto Tecip della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.
    Edda Bresciani (1930-2020) è stata professoressa emerita di egittologia dell'Università di Pisa e insignita dell'ordine del Cherubino, medaglia d'oro del Presidente della Repubblica per la scienza e la cultura, socia nazionale dell'Accademia nazionale dei Lincei, socia corrispondente dell'Académie des Inscriptions et Belles-Lettres di Parigi, presidente del comitato scientifico della Fondazione del Museo Egizio di Torino. Appassionata collezionista e studiosa di netsuke, Edda Bresciani era una riconosciuta hajin (maestra di haiku). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie