Allevatore Assisi, non fare morire ippica

Appello Carfagna, 'padre' cavallina bianca

(ANSA) - PERUGIA, 24 MAG - "Non fate morire l'ippica, il mondo dei cavalli e le attività equestri e produttive collegate al settore sono parte della storia del nostro Paese. Ci siamo anche noi. Non abbandonateci": è l'appello di Sergio Carfagna, 65 anni, titolare di una scuderia e allevatore di cavalli alle porte di Assisi.
    Un struttura dove è nata la cavallina bianca, albina, unica in Europa (figlia di Melodiass e Gruccione Jet), che padre, Danilo Reverberi, ribattezzò, Via Lattea.
    "L'Umbria - ha ricordato Carfagna - non ha un ippodromo, ma tanta storia, tradizioni equestri, prima fra tutte la Quintana, allevamenti di rango internazionale di galoppo e trotto, professionisti, veterinari, imprese e tutto un indotto collegato al mondo dei cavalli, dietro i quali ci sono tante famiglie che vogliono ripartire e attendono dal Governo e da chi decide attenzione e aiuti. Non ci abbandonate". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie